“Volevano un riscatto”, scatta la denuncia: furto Raoul Bova

Raoul Bova ha raccontato su Instagram la brutta avventura social che ha subito nei giorni scorsi. L’attore che negli ultimi mesi ha dovuto affrontare la morte dei genitori deceduti a pochi mesi di distanza, ha rivelato d’aver subito un tentativo di violazione del suo profilo Instagram. Un vero e proprio hackeraggio che Bova ha denunciato alla polizia postale appena si è accorto della violazione.

Raoul Bova solonotizie24

Raoul Bova: “Hanno cercato d’entrare nel mio profilo”

Raoul ha raccontato il disagio subito con un post dove denuncia cosa gli è accaduto e ha invitato tutti a ricorrere alle forze dell’ordine in caso di violazione dei propri account web: Proprio in questi giorni hanno tentato di entrare nel mio profilo Instagram , ho svolto regolare denuncia alla polizia postale e sembra che l’avventura sia finita. Mi dispiace se per 48 ore sono arrivati messaggi che non partivano dal mio profilo ma da un hacker che a sua volta a cercato di entrare in altri profili.” 

Un racconto quello di Bova che mette l’accento su come i sistemi web siano facilmente violabile e la privacy in tutte le sue forme non sia tutelata. L’attore ha anche aggiunto d’aver subito un vero e proprio ricatto: un furto dei suoi dati più sensibili in cambio di un riscatto. Situazione che Raoul non ha subito e che ha immediatamente denunciato: aiutato dalla polizia postale è riuscito a risolvere il problema. 

Raoul Bova fonte Instagram

Leggi anche —->Raoul Bova diventa nonno a 49 anni: diabolica trappola

Raoul Bova: “Mi dispiace per il disagio”

Scioccato ma anche dispiaciuto Raoul Bova ha condiviso con i follower l’inaspettata situazione, e si è anche dispiaciuto d’aver recato qualche problema ad alcuni di loro. Inoltre l’attore ha dichiarato d’essersi attivato per contattare tutti coloro che sono stati direttamente coinvolti, per gli altri è sufficiente tornare a seguirlo in modo ordinario:

Leggi anche —->Rocio dedica d’amore a Raoul Bova | Bellissimi in uno scatto al mare

Mi scuso per l’inconveniente provocato alle persone contattate e se hanno provocato a mia insaputa problemi ai vostri social. Ad alcuni non riesco a rispondere quindi devono riattivarsi come follower credo . Si è’ trattata di un vero furto in cambio di riscatto.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.