Gianni Sperti, chi è la sua ex: un addio doloroso

Riflettori puntati su Gianni Sperti e una sua nota ex, un grande amore che gli ha riservato un dolore indifferente al momento della loro separazione. Ecco di chi si tratta.

Nel corso degli ultimi anni abbiamo avuto modo di vedere Gianni Sperti mettersi in gioco nel programma di Uomini e Donne, qui dove l’ex ballerino è stato fortemente voluto da Maria De Filipp al fianco di Tina Cipollari.

Della vita privata di Gianni Sperti, comunque sia, si conosce bene poco se non il fatto che l’opinionista dello show di Canale 5 negli anni passati ha avuto un importante amore che, ancora oggi, fa discutere i magazine di cronaca rosa.

Il grande amore di Gianni Sperti

Come abbiamo avuto modo di spiegate precedentemente, nella vita di Gianni Sperti c’è stato un grandissimo amore che per molto tempo l’ha legato a una nota showgirl italiana… ovvero Paola Barale. Una love story, culminata in un bellissimo matrimonio, finito poi quando i due artisti si sono resi conto di avere dei progetti di vita molto diversi.

La fine del matrimonio con Paola Barale ha segnato un momento davvero difficile per il ballerino che, ha dovuto dire così addio a una persona molto speciale per lui.

LEGGI ANCHE -> Charlene lascia la clinica, la confessione di Alberto: “Dolore e sofferenza”

LEGGI ANCHE -> La Prova del Cuoco, incidente per lo chef : “Naso rotto, punti in testa”

“Ognuno ricorda quello che vuole”

A commentare la fine dell’amore con la showgirl è stato lo stesso Gianni Sperti che, in occasione di una passata intervista rilasciata a Novella 2000, si è lasciato andare al ricordo del legame con Paola Barale.

L’ex ballerino, oggi opinionista di Uomini e Donne, al magazine ha dichiarato: “Non ho molto da aggiungere a quanto detto in altre occasioni. Ognuno di noi ricorda quello che vuole ricordare, ognuno è libero di avere ricordi positivi o ricordi negativi. A me restano solo ricordi positivi. Quando mi capita di pensarci, perché poi non è che sto tutti i giorni a pensare a vent’anni fa, ho solo ricordi positivi. Ma tutti hanno il diritto di vivere e pensare quello che gli pare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.