I Soliti Ignoti, programma “sotto accusa”: altra bomba in Rai

Nell’occhio del ciclone dell’opinione pubblica in seguito al caso Fedez i vertici Rai le cui competenze sono state messe sotto esame rischia oggi di dover rispondere ad altre accuse che mettono in discussione la trasparenza della dirigenza della rete di stato. Ad alimentare la situazione è intervenuto Gianni Ippoliti noto autore ma anche conduttore che in un’intervista rilasciata al settimanale Oggi ha accusato la Rai di non avergli riconosciuto la paternità di un noto programma.

Gianni Ippoliti: “L’avevo inventato io…”

L’autore sostiene che la Rai paga per la messa in onda de I soliti Ignoti la Endemol invece che lui, secondo Ippoliti il format, cavallo di battaglia del serale di Rai 1, è di sua proprietà. Il conduttore spiega che il disappunto ha origini lontane, circa 20 anni fa in occasione di una manifestazione ha presentato il programma da lui creato molto simile a I soliti ignoti ma con qualche variazione: “Il 20 settembre del 1991, al Gran Galà di presentazione dei programmi Rai…  Arrivo io e presento la novità contenuta all’interno del programma: il primo quiz fisiognomico della tv italiana, un quiz autarchico, l’unico non comprato dagli Stati Uniti. L’avevo inventato io: bisognava guardare una persona e indovinare che mestiere faceva. 

Gianni Ippoliti prosegue raccontando che in seguito il suo programma viene scelto per il serale quotidiano della Rai ma quando va in onda legge tra i titoli che è stato tratto da un format americano. Una situazione davvero inaspettata che lo stesso Ippoliti ancora oggi contesta e non manca di rivendicare la paternità del suo format, paternità che la Rai almeno fino ad ora non gli ha riconosciuto.

I soliti Ignoti solonotizie24

Leggi anche —->Amadeus pronto per il terzo Festival di Sanremo? Si dice che

Gianni Ippoliti rivendica la paternità de I Soliti Ignoti: la conferma di Baudo

Le dichiarazioni di Gianni Ippoliti trovano conferma nelle parole di Pippo Baudo che interpellato sulla questione ha dato ragione a Ippoliti e su come sono andate le cose: “Gianni Ippoliti ha ragione. Purtroppo sono cose che succedono in Rai, con i soldi dei contribuenti. Non è mica la prima volta.”

Leggi anche —->Amadeus, confessione scottante per Giovanna Civitillo : Sono dove

Baudo riconosce la versione di Gianni Ippoliti che a quanto pare dice la verità, un caso che secondo lo storico conduttore è tipico dell’azienda Rai. Sembra infatti che cose di questo genere non è la prima volta che succedono a viale Mazzini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.