Alberto Matano furioso a La vita in diretta | Interrompe il collegamento, grave violazione

alberto-matano-solonotizie24
alberto-matano-solonotizie24

Momento ad alta tensione a La vita in diretta per Alberto Matano che ha dovuto interrompere bruscamente il collegamento con un barista di Trieste. Il giornalista si è scusato con il pubblico che ha dovuto assistere a una grave violazione delle norme sanitare in materia di prevenzione da Covid-19.

In questi mesi La vita in diretta ha cercato di dar voce a molti italiani che hanno avuto modo di denunciare attraverso i suoi microfoni le gravi condizioni in cui versa il mondo del lavoro. Non a caso il giornalista e conduttore Alberto Matano durante la messa in onda del programma di informazione pomeridiana ha permesso al pubblico da casa di ascoltare varie testimonianze, da nord a sud, rilasciate da parte di coloro che cercano un modo per lottare contro la crisi economica.

Non a caso, ecco che l’inviato del programma di casa Rai 1 il 21 gennaio 2020 ha raggiunto la città di Trieste per incontrare un barista che ha deciso di aderire al movimento #IoApro lasciando la sua attività aperta anche dopo l’orario di chiusura imposto dal Dpcm.

alberto-matano-solonotizie24
alberto-matano-solonotizie24

Collegamento interrotto a La vita in diretta

La nuova puntata de La vita indiretta, dunque, si concentra sul racconto di un barista di Trieste che in queste settimane ha deciso di aderire al movimento #IoApro, nonché una protesta pacifica messa in atto dai rappresentanti del mondo della ristorazione, compresi bar e anche pub che hanno deciso di manifestare così contro i divieti imposti dal nuovo Dpcm, come appunto l’imposizione dell’orario di chiusura al pubblico alle 18:00.

Il titolare di un bar a Trieste in collegamento con La vita in diretta ha cominciato a raccontare cosa stesse succedendo in quelle settimane alla sua attività, insieme alle motivazioni che l’hanno spinto ad aderire al movimento #IoApro lasciando aperta la sua attività anche dopo l’orario di chiusura imposto dal Dpcm. Una scelta questa che gli era costata ben tre multe in pochissimo tempo. Il collegamento in questione, però, viene interrotto da Alberto Matano che interviene dicendo: “Scusi mi sono accorto solo ora che non indossa la mascherina. Mi scuso anche con il pubblico perché è una mia mancanza, però noi di solito intervistiamo solo le persone che indossano la mascherina”.

alberto-matano-solonotizie24
alberto-matano-solonotizie24

“Mi fate una censura di stato perché…”

Alberto Matano, dunque, decide di scusarsi prontamente con il pubblico da casa per non essersi accorto prontamente della grave mancanza del proprietario del bar di Trieste, puntando il dito anche verso l’inviato che non aveva provveduto ad avvertire la redazione. Il giornalista ha subito spiegato come l’uomo in più occasioni fosse stato invitato a mettere la mascherina, cosa che l’imprenditore ha così rifiutato.

LEGGI ANCHE -> La Vita in Diretta Alberto Matano stop alla messa in onda: le parole del giornalista

LEGGI ANCHE -> Alberto Matano sempre più pazzo di lei: “Love you baby”

alberto-matano-solonotizie24
alberto-matano-solonotizie24

Matano nel suo intervento spiega ulterilmente: “Mi dispiace, me ne sono accorto soltanto ora ma è una situazione che non va bene”. Il titolare del bar continua accusando la trasmissione di ‘censura di stato’ affermando di essere pronto a indossare la mascherina solo nel momento in cui verrà attestata scientificamente la sua utilità. Il conduttore de La vita indiretta, comunque sia, resta fermo sulla sua scelta interrompendo così il collegamento data la mancata messa in atto delle disposizioni sanitarie imposte dalla legge in materia di prevenzione di contagio da Covid-19.