Vite al Limite, curiosità: ecco chi paga le cure per i pazienti

Vite al Limite è uno dei programmi più seguiti del momento: ma chi è che paga le cure certamente costose per i pazienti?

Il programma americano ‘Vite al Limite‘ è riuscito a raggiungere il successo tra il pubblico americano perché non solo mostra le storie di persone gravemente malate e afflitte da problemi personali e familiari, ma anche perché tocca una problematica che negli Stati Uniti è molto sentita: l’obesità. Il disordine alimentare, l’ingestione costante di cibo spazzatura e vita sedentaria sono tra le cause principali dell’obesità negli Usa, un problema che non riguarda semplicemente alcune persone, ma una larga fetta della popolazione.

Come abbiamo potuto vedere nelle tante stagioni del programma, se alla base c’è una cattiva educazione alimentare e uno stile di vita non salutare che riguarda la società, nei casi più gravi, quelli che vengono presi in oggetto dal dottor Nowzaradan e dal suo staff, dietro c’è anche altro. Nella maggior parte dei casi, infatti, il rapporto malsano con il cibo nasce da problematiche psicologiche che possono essere legate a vari fattori.

In alcuni casi i soggetti si rifugiano nel cibo per via di una situazione familiare disastrata, con genitori che non riescono a vivere serenamente e che sfogano la propria frustrazioni con violente liti coniugali. Ma in questi anni abbiamo assistito a casi di abuso infantile, depressione post lutto, insicurezza personale, bullismo e via dicendo.

Leggi anche ->Amadeus risponde stizzito ai Jalisse e a Francesco Monte | La reazione del conduttore

Vite al Limite: chi paga le spese delle cure?

Chi segue il programma certamente sa che i protagonisti del programma si recano a Houston, in Texas, in una clinica specializzata in cui il dottor Nowzaradan lavora anche a telecamere spente. Sappiamo che la sanità privata è costosa e che negli Usa lo è ancora di più. Mancando quasi del tutto una sanità pubblica, i prezzi delle cure per gli americani sono schizzati alle stelle, e molte delle cure più tecnologicamente avanzate o più importanti non possono essere affrontate se non si è in possesso di un’assicurazione medica.

Conoscendo questa problematica e sapendo che l’assicurazione medica solitamente si ottiene solo tramite posto di lavoro, la curiosità nasce d’obbligo: come fanno i pazienti a pagare le dispendiose e lunghe cure mediche a cui sono sottoposti? Chi paga il costo degli interventi di bendaggio gastrico? Considerando il fatto che la maggior parte dei pazienti viene da condizioni economiche disastrate o che addirittura non hanno un lavoro è chiaro che per loro non ci sia alcun costo.

Leggi anche ->Maria De Filippi tradita dalla sua preferita: “Non mi aspettavo questo”

In effetti tutte le spese sono a carico della produzione del programma che evidentemente si rifà dell’ingente esborso tramite i proventi derivanti dalla pubblicità. Non solo le cure sono gratuite, ma i pazienti ottengono anche una mensilità di 1.500 dollari per tutto il tempo che passano nella clinica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.