Blanca, di che razza è Linneo, il cane presente nella fiction

Sta ottenendo un enorme successo la nuova fiction Rai ‘Blanca’, che vede come protagonista l’attrice Maria Chiara Giannetta.

Quest’ultima interpreta infatti Blanca, una ragazza non vedente esperta di décodage (ossia l’ascolto analitico dei materiali audio delle inchieste). Il suo più fedele amico è Linneo, un cane che la accompagna nelle varie spedizioni. La storia di Blanca è molto commovente: ha perso la vista quando aveva solo dodici anni, a causa di un terribile incidente stradale. Il suo è un lavoro duro ma che fa con passione, e il suo sogno più grande è quello di diventare una detective. Sapete di che razza è il cane che le fa da guida?

Chi è Linneo, il cane guida di Blanca

Il cane di Blanca è appunto soprannominato Linneo: si tratta di una femmina di bulldog americano di soli tre anni che, nella vita reale, si chiama Fiona.

Il suo amico a quattro zampe è bianco, ha delle macchie marroni e due occhi azzurro ghiaccio. Come accade per tutte le pellicole cinematografiche e televisive, il cane è stato preparato dall’addestratrice cinofila Carolina Basile della Dog Studios (azienda che si occupa di addestrare appunto gli animali nelle varie produzioni cinematografiche). Nel corso della serie tv, l’incontro tra la donna e Linneo avviene grazie a Leone (il padre della ragazza); nella realtà, anche l’attrice si è legata moltissimo alla bellissima Fiona.

Il bulldog americano ha solitamente una grande potenza, eleganza e vivacità; si presenta inoltre con una personalità leale, coraggiosa e protettiva. Al fine di farle svolgere il suo importante ruolo di cane guida, Fiona è stata selezionata proprio per il suo comportamento molto socievole e per il suo grande spirito di collaborazione con l’uomo che la affianca.

Leggi anche —-> Maria Chiara Giannetta, età, studi, fidanzato, Don Matteo: tutto sull’attrice “Blanca”

Il bulldog americano: le origini

Questa razza è sicuramente nata tra i molossoidi del passato, utilizzati all’epoca come cani da lotta (e per questo denominati ‘bulldog’): insomma, il loro compito era quello di controllare le proprietà terriere e il bestiame.

Leggi anche —-> Filippa Lagerback pubblica la foto del suo cane e scoppia l’ironia: “Trovate le differenze”

Nel momento in cui vennero sospesi i combattimenti, il bulldog fu poi sostituito da un altro tipo di cane (che era però meno propenso agli sforzi fisici, e fu così chiamato ‘bulldog inglese‘). Come tutti ormai sapranno, la razza originale è proprio quella del Bulldog americano, che venne poi portato in America nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.