Daniela Poggi racconta il suo dramma: “Ho incontrato la malattia…”

Ospite di Estate in Diretta, Daniela Poggi ha raccontato a Roberta Capua il dramma vissuto nell’affrontare la malattia della madre.

Una delle parti più apprezzate dal pubblico di Estate in Diretta è quella in cui la padrona di casa, Roberta Capua, si siede con l’ospite di giornata e avvia una chiacchierata intima, come quelle che si possono vedere in programmi come Verissimo e Vieni da me. Si tratta di un momento intimo, in cui personaggi noti del mondo dello spettacolo condividono con il pubblico una parte privata e pregnante della loro vita.

Ospite del giorno nel programma estivo di Rai Uno era Daniela Poggi, attrice sbocciata al cinema negli anni ’70 che nella sua ormai lunghissima carriera ha raccolto successi e consensi anche a teatro e in televisione. Un volto nota alla maggioranza del pubblico che si è prestata all’interpretazione di infiniti personaggi e che si è calata in vite e drammi che non le appartengono riuscendo sempre a renderli verosimili. La fortuna e la dannazione di un’attrice, il poter vivere e calarsi in panni completamente differenti dai propri.

Leggi anche ->Alessandro Del Piero ricordate la moglie Sonia? Ecco come è diventata

Daniela Poggi, la drammatica malattia della madre esorcizzata con l’arte

Di dramma Daniela ne ha vissuto uno molto intenso di recente, quando la madre si è ammalata di Alzheimer e lei si è ritrovata a doversi confrontare con quella terribile malattia e i drammatici effetti che comporta. Di colpo è diventata l’unica ancora a cui la donna potesse appigliarsi ed il ruolo di genitore si è capovolto, permettendole di esperire cosa significhi accudire qualcuno totalmente dipendente da te, in un contesto devastante.

Ne ha parlato oggi a Roberta Capua e a tutto il pubblico di Estate in Diretta, spiegando in che modo le è venuta l’idea di esorcizzare con l’arte tutte le emozioni che stava vivendo: “Parte tutto dal 2008 quando ho scritto il recital Io madre di mia madre. Mentre provavamo, mamma era seduta sul divano, applaudiva. Era malata di Alzheimer”.

L’approvazione della madre le ha dato la spinta per raccontare quella storia e quel dramma che l’accomuna con diverse altre persone: “Ho capito che era quella la storia che dovevo raccontare, il ribaltamento dei ruoli. L’incontro con la malattia che mi ha costretto ad accogliere una realtà violenta, ma facendolo con amore. Per lei io ero una mamma, una signora, una sconosciuta”.

Leggi anche ->Albano fake news sulla sua salute, il cantante risponde: ” St****i” VIDEO

Continuando a parlare di ciò che ha provato e di ciò che ha voluto raccontare con il recital, Daniela Poggi spiega ciò che comporta dover affrontare quel ruolo di sostegno per una madre malata: “C’è una destabilizzazione, perché ti chiedi come fai a essere la madre di una donna di 90 anni. Anche andare a scoprire un corpo, quelle nudità, quelle intimità, diventa molto complicato”. L’attrice poi conclude aggiungendo: “Questa malattia è stata da me sublimata in creazione artistica, prima con il recital Io madre di mia madre e adesso con il libro Ricordami!. Ho voluto il punto esclamativo perché è una piccola richiesta”.