La prova del cuoco, ex protagonista finisce a processo: ecco cosa è successo

Volto della tv, chef noto Simone Rugiati è stato denunciato per diffamazione e presto dovrà rispondere dell’accuse rivoltegli a processo. Il noto cuoco che ha conquistato il pubblico grazie ad ad alcuni programmi dove esalta alcuni piatti tipici e territoriali della cucina italiana è accusato d’aver parlato male sui social della pizzeria Stecca e del ristorante Sushi Su e del suo titolare Massimiliano Liggieri.

Simone Ruggiati a processo: “Ci tengo a difendere il pubblico pagante”

Secondo quanto riportato dalla denuncia effettuata dal signore Liggieri, Simone Rugiati si sarebbe recato nel locale e dopo aver mangiato alcuni piatti è uscito e avrebbe diffuso sui social immagini e notizie offensive sull’attività in questione. Ruggeri, che ha chiesto ai giudici d’essere sentito nella prossima udienza che si terrà il prossimo Novembre, è stato mosso dal desiderio di tutelare i ristoratori e anche chi ama la buona cucina.

Giuro che solo a mangiarne uno mi sto sentendo poco bene, lo sfogo è dovuto e farò così sempre da qui in avanti perché certa gente non merita di sputtanare il lavoro di ristorazione, il posto mi era stato consigliato e sembra anche rinomato.”  Ha dichiarato Rugiati sui social appena finito di mangiare. Lo chef ha perorato la sua causa in modo determinato spiegando le ragioni del suo gesto:Ma forse perché non ce ne sono altri, ma la voglia di fare il video è scattata dopo le risposte assurde dello staff e all’incompetenza della gestione e visto che si parla di intossicazioni e pesce crudo io ci tengo a difendere il pubblico pagante.”

Simone-Rugiati fonte FB

Leggi anche —->Simone Rugiati, grave lutto per lo chef: Era un burbero dal cuore d’oro

Simone Rugiati: “Qui si parla di salute…”

Nel video condiviso poco apprezzato dai titolari del ristorante coinvolto Rugiati vanta il diritto di tutelare la salute di chi è convinto di mangiare cibo sano e fresco: Basta improvvisati, qui si parla di salute, siete dei pazzi a vendere polpa di granchio conservata in scatola come astice fresco.”

Leggi anche —->Lutto a La Prova del Cuoco: dolore per lo chef, grave perdita

Ovviamente il signor Liggieri costituitosi parte civile nell’azione contro il noto chef ha smentito d’aver servito piatti dalla qualità scadente, ma soprattutto d’aver ingannato i proprio clienti per questo non tollera d’essere stato diffamato sui social.

Leave a Reply

Your email address will not be published.