Morte Milva, gli amori tormentati: dall’omicidio di Piave al suicidio di Pistilli

Si è spenta la grandissima Milva: cantante di successo che nella vita ha vissuto diversi amori tormentati, alcuni dei quali finiti in tragedia.

Il mondo della musica oggi ha perso una delle sue più brillanti interpreti. Maria Ilva Biolcati, in arte Milva, è stata un’artista di grandissimo talento e successo, una di quelle che ha caratterizzato gli anni ’60 e ’70 del panorama discografico italiano. Purtroppo negli ultimi anni era stata costretta a ritirarsi dalle scene, afflitta da una terribile malattia che giorno dopo giorno le rubava parte della sua memoria. Inevitabile, dopo il decesso di questa mattina, che grandi interpreti che l’hanno conosciuta o semplicemente sono cresciuti insieme alla sua musica la ricordassero con affetto.

Se la carriera professionale, che la vide non solo come stupenda interpreta canora ma anche come attrice teatrale e cinematografica, è stata un continuo successo, la vita privata per lei ha riservato sempre qualche amarezza. L’unico che l’amore più importante della sua vita è stato quello con Maurizio Corgnati. I due si conobbero nel 1960, quando lei aveva appena 20 anni e lui ne aveva 42 ed era già un affermato regista cinematografico e televisivo. La coppia convolò a nozze nel 1961 e dal loro amore nacque Martina, loro unica figlia. Qualcosa verso la fine degli anni ’60 non andò come preventivato e convinse Milva a chiedere il divorzio e allontanarsi dal marito con la figlia.

Per anni tra i due ci fu il gelo, ma alla fine riuscirono ad appianare le divergenze. Maurizio si è spento nel 1992 dopo aver avuto problemi all’esofago. Per Milva è stato un colpo al cuore, l’ennesimo della sua vita. Prima di morire Corgnati ammise di averci messo molto tempo prima di riuscire a perdonare l’ex moglie: “Andò via portandosi anche mia figlia, l’ho odiata per anni”.

Leggi anche ->Kledi tutto sul ballerino: età, moglie, stipendio, studi, Amici, il rapporto con la De Filippi

Milva: il dolore per le tragedie di Piave e Pistilli

La fine del rapporto con il marito ha segnato anche la vita di Milva, la quale non riuscì più ad instaurare un rapporto come quello che aveva creato con Maurizio. Dopo aver divorziato ebbe una travolgente storia d’amore con Mario Piave, uomo che aveva conosciuto quando era ancora sposata e con il quale aveva un rapporto di semplice amicizia. Un amore che finì poco dopo che i due vennero travolti dalla passione. Tempo dopo la loro separazione, Piave venne trovato morto nella sua auto: l’uomo era stato ucciso con cinque colpi di pistola. Era il 1979 e sebbene il rapporto con lui era finito da tempo, la cantante ne rimase scioccata.

Leggi anche ->Eleonora Giorgi prima e dopo il lifting: “200 punti sottopelle”

Negli anni ’90 Milva si innamorò nuovamente ed intrecciò una relazione tormentata con Luigi Pistilli. Tra loro il rapporto andò avanti per cinque anni, ma alla fine le divergenze emerse li allontanarono. Poco dopo in un’intervista l’uomo accusò duramente l’ex fidanzata: “Milva non ama gli uomini, lei li mastica, le fanno comodo. Il mio grande errore è stato quello di annullarmi in lei. Sono stato un debole che ha sempre reagito ai suoi comportamenti senza mai agire sin dall’ inizio, dal nostro primo incontro”. E ancora aggiunse: “Milva è l’unica persona al mondo che sia riuscita a farmi sentire stupido“. Pistilli si suicidò nel 1996, facendo trovare accanto al suo corpo un biglietto nel quale si scusava con l’ex per le dichiarazioni che aveva rilasciato alla stampa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.