“Il poeta che non sa parlare”, Nino D’Angelo e i suoi nuovi progetti

Tantissimi nuovi progetti per l’amato cantante Nino D’Angelo: ecco cosa presenterà nel prossimo autunno l’artista partenopeo

I nuovi progetti di Nino D’Angelo

L’amatissimo cantante Nino D’Angelo è pronto a tornare in scena. A 63 anni, l’artista napoletano sta lavorando per l’uscita di un nuovo disco e un tour seguente. Ma anche un nuovo libro. Nel corso dello sorso lockdown, Nino D’Angelo ha lavorato sodo per presentare ai suoi tantissimi fans diversi nuovi progetti. Data di debutto il prossimo novembre, misure di sicurezza permettendo, a Milano. Il disco, il libro e il tour, tutti collegati da un filo temporale della carriera dell’artista napoletano, si intitoleranno Il poeta che non sa parlare. Un titolo a cui Nino D’Angelo è particolarmente legato.

Era questo, infatti, il soprannome affibbiatogli dalla sua insegnante delle medie, la professoressa Vitale. La quale aveva certamente intravisto il talento del giovane Gaetano D’Angelo. In un’intervista rilasciata al quotidiano Leggo, il cantante ha raccontato: “La Vitale convocò i miei genitori, prese i miei temi e disse: ‘Guardate qua: comm’àggia fa’ cu ‘stu guagliune? Ha una sensibilità straordinaria ma è come un poeta che non sa parlare”.

Leggi anche —–> Fabrizio Corona ricoverato in psichiatria: gli ultimi aggiornamenti

Leggi anche —–> Marracash, triste annuncio per i fan: “Sono qui a scrivervi che…”

Il rapporto tra Nino D’Angelo e Napoli

Nino D’Angelo ha parlato di quello che considera il momento più bello ed alto della sua carriera, il grande concerto allo Stadio San Paolo di Napoli. L’artista organizzò un mega evento, con tanti ospiti, per festeggiare insieme alla sua città i suoi 60 anni di età. “Già, quella sera chi sa pò scurda’?”, ha scherzato D’Angelo. Ma il cantante ha rivelato di essere stato anche un: “Figlio del pregiudizio”, ma che i commenti non lo hanno mai bloccato dal continuare con il sogno. 

In tale ottica, il capolavoro dell’artista Jorit, richiama proprio quel legame indissolubile tra Napoli e Nino D’Angelo. Un murale di 12 metri, realizzato a San Pietro a Patierno, quartiere dove il cantante è nato e cresciuto, e dove ha mosso i primi passi come cantante. Ha spiegato Jorit, parlando del cantante: “Un’icona, un simbolo della cultura popolare di Napoli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.