Francesco Totti, scoppia la rissa: il Pupone non si trattiene

Una notizia che ha lasciato senza parole i tifosi di Francesco Totti e gli appassionati di calcio… il racconto di un momento ad altissima tensione relativo ad una rissa in campo che vede coinvolto proprio l’ex Capitano della Roma.

L’addio di Francesco Totti al calcio e alla serie A è stato davvero un momento molto sofferto per l’ex calciatore, il quale ha archiviato una fase importante della sua carriera sportiva, la quale gli ha permesso di riscuotere un grandissimo successo e record che hanno segnato così la storia e diventando anche la bandiera della Roma.

La passione per il calcio, però, ha fatto in modo che Francesco Totti tornasse nuovamente sul campo insieme ad una squadra di calcio ad 8 disputando la Supercoppa sempre con indosso la maglia della Roma, contro la Lazio, ma quello che è successo ha davvero dell’incredibile.

Scoppia la rissa in campo per Francesco Totti

Come Francesco Totti è tornato a vestire la maglia della Roma ma per una squadra di calcio a 8, in particolar modo sembrerebbe che durante la finale disputata contro la Lazio il giocatore avrebbe perso il controllo in campo.

In particolar modo, sembrerebbe che il calciatore abbia avuto uno scontro animato contro Tomas Amico, nonché il calciatore che durante la partita ha messo a segno ben tre gol con indosso la maglia della Lazio è che ha passato la palla del punteggio finale al compagno di squadra Davide Moscardelli, conquistando così la vittoria per 4 a 2. Un momento di altissima tensione che è stato raccontato in un secondo momento attraverso un post condiviso su Facebook dall’allenatore della squadra della Lazio, Daniele Chilelli.

Totti non si trattiene durante la folla?

Alcuni filmati relativi al momento ad altissima tensione sono stati diffusi anche sul web, pubblicati anche da FanPage e non solo, ma a raccontare quanto accaduto con Francesco Totti è stato proprio l’allenatore della squadra della Lazio per il calcio ad 8.

Nel post sopramenzionato, infatti, è possibile leggere le seguenti dichiarazioni rilasciate da Daniele Chilelli:

“Non sono bastati 100 bambini di età media 10 anni a farti smettere di fare queste pagliacciate … ma sono due le cose per farti vincere qualcosa, o ti metti la maglia della Lazio o chiedi di inserire una regola importante per la prossima stagione ossia ‘la Lazio non può iscriversi al campionato’ … siamo contenti di questa ennesima coppa in faccia perché ci godiamo sempre noi la festa organizzata per te… Ricorda capitan rosicamento non solo il calcio a Roma si chiama SS Lazio ma anche nel calcio a 8. Comunque, per la cronaca quel ragazzo che provi a dare un cazzotto si chiama Tomas Amico che oltre ad averti sverniciato più volte è di un’educazione che tu non puoi nemmeno immaginare”.