Un posto al Sole, Fabrizio abbandona la serie: davvero non lo vedremo più?

I fan di Un posto al sole hanno dovuto salutare il giovane Patrizio Giordano, che ha messo in atto un’importantissima decisione per il suo futuro… un saluto sofferto ma che fa spazio ad un’altra domanda: avremo modo di vederlo tornare in futuro?

Nel corso degli anni dimessa in onda dell’amatissima seri di casa Rai 3 sono stati numerosissimi i personaggi che hanno detto addio al loro personaggio e ruolo interpretato per poi mettersi in gioco in vari progetti lavorativi, come nel caso di Serena Rossi che ha visto cominciare la sua carriera artistica sul set di Un posto al sole.

Adesso, a quanto pare, è giunto il momento di salutare anche Patrizio Giordano che dal 2015 è interpretato da Lorenzo Sarcinelli. Ma il tutto non finisce qui.

L’addio a Patrizio Giordano

Il 30 marzo 2022 ha segnato l’addio del pubblico a Patrizio Giordano, un rumors che già da tempo dominava la scena sui media e che si è concretizzato con immenso dolore per i fan della serie di Un posto al sole.

Il figlio di Raffaele e Ornella ha deciso di seguire il suo sogno, nonostante il parere contrario di entrambi i genitori, l’obiettivo del giovane è quello di poter diventare ben presto un famosissimo chef e affinare così le sue qualità… motivo per cui ha scelto di lasciare Napoli per trasferirsi in Spagna e mettersi in gioco. Un momento della puntata davvero ricco di emozioni e commovente per il pubblico e i personaggi della serie.

Un finale di percorso che, però, lascia spazio aperto ad un possibile ritorno (magari) in futuro per Patrizio che è stato tra i personaggi più amari di Un posto al sole.

“Un giorno molto triste”

L’addio di Lorenzo Sarcinelli, volto noto di Fabrizio dal 2015, è stato dettato dalla volontà di dire intraprendere un nuovo percorso lavorativo, salutando Palazzo Palladini che per anni per lui è stato una seconda casa.

A rompere il silenzio lo stesso artista che attraverso un lungo messaggio condiviso sui social ha dichiarato: “Oggi è per me un giorno molto triste, ma anche molto felice. Triste, perché allontanarsi dalla propria casa è sempre doloroso. Felice, perché spesso farlo è necessario. Con la chiusura di questo capitolo, ne comincia uno nuovo pieno di speranza e paura. Chi mi conosce sa quanta passione, ambizione e determinazione io abbia. Sa quanto forte e profondo sia il mio sogno”.

Sarcinelli, successivamente, ha concluso così la sua lettera ai fan e ai colleghi: “Forse per questo la consapevolezza di un futuro fatto sicuramente di situazioni e momenti molto complicati, non mi spaventa. Anzi. So che ce ne saranno di meravigliosi. E se ho il coraggio di affrontare l’ignoto col sorriso, lo devo anche e soprattutto a tutti quei colleghi, registi, operatori, macchinisti, produttori, donne e uomini della produzione di ‘Un posto al sole’, che dall’aprile del 2015, mi hanno dato la mano e accompagnato con amore fino ad oggi. E questo amore non sarà mai dimenticato”.