Tragico dolore per il protagonista de Il Paradiso delle Signore: il lutto mai dimenticato

Il dolore bussa alla porta del cuore di uno dei protagonisti più amati de Il Paradiso delle Signore che, come lo stesso ha raccontato, subito un tragico lutto che ha segnato la sua vita. Parole che hanno segnato i fan della serie.

Riflettori puntati su Il Paradiso delle Signore e uno dei personaggi più famosi della serie, nonché protagonista di spicco della serie e che in queste ore si trova protagonista dei media. A tenere banco nel mondo del web in queste ore, infatti, troviamo il racconto fatto dall’attore circa uno dei momenti più difficili della sua vita, legato a un tragico lutto impossibile da dimenticare, un dolore con il quale ben presto ha dovuto imparare a convivere.

L’attore in questione è proprio Emanuel Caserio, volto noto di Salvatore Amato, e che in passato ha perso il fratello a seguito di una tragica malattia.

Il tragico dolore del protagonista de Il Paradiso delle Signore

Un momento delicato nella vita di Emanuel Caserio è arrivato insieme alla morte del fratello Edoardo, che ha perso la vita a seguito di una lunga battaglia contro un tumore che non gli ha dato tregua.

Anni difficili che l’attore ha raccontato insieme alla madre durante l’intervista rilasciata a Oggi è un altro giorno, ospiti di è Serena Bortone, qui dove la donna ha dichiarato: “Si è preso cura della sorella, il padre era in officina e la sera veniva a Roma… la portava a scuola, in piscina, faceva tutto, preparava anche la cena per il papà. Inoltre, sosteneva me al telefono mentre eravamo a Roma in ospedale o all’associazione Peter Pan dove venivamo ospitatati”.

“Aveva la sua voce registrata…”

Un racconto straziante fatto da Emanuel Caserio che ha vissuto il dolore della famiglia, la pressione della madre e la perdita del lavoro da parte del padre, costretto a chiudere la sua officina.

Ai microfoni del programma di Rai 1 Caserio, ricordando quei giorni difficili, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “A un certo punto ho visto che (mamma) stava cadendo, stava andando in forte depressione e io avevo due soluzioni davanti a me: cavalcare questa onda di tristezza, che in realtà avevo anche io ma che soffocavo, o dire ‘mamma, purtroppo la vita va avanti, ci siamo anche io e Jessica, anche se prima c’era Edoardo e adesso non c’è più… trova la forza per andare avanti’. Mi sentivo in colpa perché il dolore della perdita di un fratello non sarà mai vicino a quello di una madre che perde un figlio”.

Infine, Caserio ha poi concluso così il suo triste racconto: “Mi sentivo in colpa perché era come toccare il suo dolore, dare un giudizio a questa forza che non riusciva ad avere, ma lei come mio padre. Lui aveva la voce di mio fratello registrata sul cellulare e la metteva ogni sera, la sentivano in camera da letto ed era Edoardo che parlava…”.