Il Commissario Riccardi 2, Alessandro D’Alatri escluso dalla serie: “Ci sono dei valori non commerciabili nella vita”

Il regista Alessandro D’Altri è stato protagonista di un duro sfogo a causa della sua mancata riconferma alla direzione della seconda stagione de Il Commissario Ricciardi. Ecco tutto quello che è successo.

Le parole di Alessandro D’Alatri

Una serie che è stata la rivelazione di questa stagione televisiva ed ha collezionato una media di 6 milioni di telespettatori in prima serata su Rai Uno. Stiamo parlando de Il Commissario Ricciardi, interpretato magistralmente da Lino Guanciale, diretto dal regista Alessandro D’Alatri. Un grandissimo successo per le avventure del Commissario, ambientate nella Napoli degli anni ’30. Numeri e successo di pubblico e di critica che hanno spinto immediatamente Rai Fiction a confermare la seconda stagione. Ma questa non sarà diretta da D’Alatri. Il regista è salito sugli scudi per aver presentato ai telespettatori un prodotto finissimo e molto fedele ai libri di Maurizio De Giovanni. In un’intervista rilasciata a Tpi, il regista ha parlato della sua esclusione, divenuta ormai ufficiale, a margine del Terni Film Festival.

Alessandro D’Alatri, molto amareggiato, ha raccontato della seconda stagione: “Non me lo fanno rifare. Il successo di Ricciardi è stato il prodotto di una fatica inenarrabile. La qualità riconosciuta da tutti veniva da un combattimento quotidiano per difendere i libri di Maurizio De Giovanni. E’ stato un percorso tutt’altro che facile. [..] Io ci ho creduto, ho lottato, e infatti adesso non farò la seconda stagione”. E ancora: “Ma anche se me l’avessero proposta non l’avrei fatta, perché le condizioni in cui ho lavorato non sono ripercorribili. Ho chiuso. Ci sono dei valori, nella vita che non sono commerciabili, non c’è patteggiamento. Quando sono in gioco l’onestà, la stima e la dignità sono io sono il primo a fare le valigie e andarmene”.

Leggi anche ——> Wanda Nara avete mai visto la sorella? Chi è la bomba sexy, mora e occhi chiari

Leggi anche ——> Mara Venier giorni difficili dopo l’intervento : “Parte del mio viso ha perso la sensibilità”

I nuovi progetti del regista

Alessandro D’Alatri ha anche diretto anche la seconda stagione de I bastardi di Pizzofalcone. Oggi sta lavorando ad una nuova serie con protagonista Alessandro Gassman. Si intitola Il Professore e narra le vicende di un professore di filosofia che in ogni puntata – saranno 12 in tutto – parlerà di un grande filosofo.

Dovrebbe arrivare sugli schermi di Rai Uno in autunno. Mentre non è ancora noto il nome del sostituto di Alessandro D’Alatri dietro la cinepresa de Il Commissario Ricciardi 2. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.