Rosalinda Cannavò problema di salute, malore per l’ex gieffina: “Non si respira”

Rosalinda Cannavò, attrice e già protagonista del Grande Fratello Vip, ha spaventato i suoi fan. Ecco tutto quello che è successo alla compagna di Andrea Zenga.

Le parole di Rosalinda Cannavò

Lei è stata dapprima protagonista delle fiction Mediaset, poi della quinta edizione del Grande Fratello Vip. Reality, condotto da Alfonso Signorini su Canale 5, dove ha anche trovato l’amore con Andrea Zenga, figlio dell’ex portiere Walter. Stiamo parlando di Rosalinda Cannavò, conosciuta anche con il nome d’arte di Adua Del Vesco. L’attrice ed influencer, in una serie di stories pubblicate sul suo account Instagram ufficiale, ha comunicato ai suoi tanti fans un problema di salute. Cosa è successo? Nulla di grave, ma l’attrice ha dovuto stendersi ed apparsa visibilmente stanca e pallida in volta. Tutto è stato causato da un calo di pressione e Rosalinda Cannavò si è sentita molto debole.

Ha spiegato: “Ragazzi, mi sono dovuta stendere qui sul divano perché la temperatura altissima mi ha fatto abbassare la pressione. Mi sento debolissima. Qui c’è un caldo davvero tremendo e non si respira. Quindi è un attimo che la pressione va giù. Sono veramente ko. Non abbiamo un condizionatore quindi dopo aver sistemato casa io e Andrea andiamo a comprare un ventilatore perché mi sembra la soluzione più veloce”.

Leggi anche —–> Carolyn Smith e la sua battaglia contro il cancro, gli aggiornamenti: “Non voglio rischiare”

Leggi anche —–> Sophia Loren, avete mai visto dove vive la diva? Da Roma a New York

La storia d’amore con Zenga

Intanto la coppia sembra più affiatata che mai. I due non si sono visti per una settimana, dal momento che Andrea Zenga, da Milano, è tornato a Osimo a trovare la famiglia. Mentre Rosalinda Cannavò, per motivi di lavoro, si è recata a Napoli. Ha spiegato Cannavò: “Non siamo mai stati così lontani. E ho sempre in mente te”.

Rosalinda Cannavò, nelle scorse ore, è stata critica per una sua uscita sui social. L’influencer ha raccontato di aver guidato da Torino a Milano, ma di aver avuto paura, dal momento che era da più di un anno e mezzo che non guidava. Poi ha chiosato: “Noi donne per quanto possiamo impegnarci non siamo eccezionali alla guida”.