Gabriella Labate, ricordate la bellissima showgirl moglie di Raf? Eccola oggi a 56 anni

Una delle star della televisione degli anni ’90, moglie del cantante Raf. Che fine ha fatto Gabriella Labate? Eccola oggi.

Gabriella Labate oggi

Lei è stata una delle protagoniste del piccolo schermo negli anni scorsi. Bellezza cristallina, ballerina di talento, ha sposato l’amato cantante Raf, con il quale è legato da oltre 32 anni. Stiamo parlando di Gabriella Labate, da qualche tempo lontana dai riflettori. Oggi 56enne, pur non lavorando più davanti alle telecamere, Labate ha continuato la sua carriera nel mondo delle danza e del piccolo schermo. E’ infatti direttrice della sua scuola di ballo, la Angel’s Gate Studio. Ed è stata coreografa per diversi programmi, tra cui Domenica Cinque. Inoltre, è stata autrice di diversi brani portati sul palco proprio dal suo compagno Raf, come Metamorfosi e Ogni piccola cosa di te. 

Gabriella Labate e Raf si sono sposati nel 1996, dopo anni di fidanzamento, ed hanno due figli: Bianca, nata nello stesso anno e Samuele, nato nel 2000. Labate ha iniziato la sua carriera come ballerina e fu portata al Bagaglino da Pier Francesco Pingitore. Parteciperà a Creme Caramel, Mi consenta e ad altri programmi. Nel contempo lavora come modella, apparendo anche in copertina su Playboy. Diviene anche conduttrice, al timone di Scherzi a Parte, su Canale 5. Non solo piccolo schermo. Ha partecipato a tre pellicole nella sua carriera: S.P.Q.R. 2000 e 1/2 anni fa, Il ritorno del Monnezza e Vita da paparazzo. 

Leggi anche —–> Gianni Sperti pubblica un video con Tina, ma scoppia la bufera | Come si è mostrato

Leggi anche —–> Beautiful, anticipazioni: Sally e la dottoressa Escobar rapiscono una delle protagoniste

Il racconto di Gabriella Labate

Labate, in un’intervista rilasciata qualche tempo fa nel salotto di Barbara D’Urso, Domenica Live, ha raccontato un terribile momento della sua vita. Tutto è accaduto, ha spiegato l’attrice e ballerina, durante un intervento chirurgico alla spalla. Ha raccontato: “Non volevo l’anestesia, lo avevo detto. L’anestesista l’ha fatta comunque, appena ha infilato l’ago ho sentito un dolore fortissimo al petto. L’ho detto subito”. 

E ancora: “Lei mi trattava in modo arrogante. Ha tirato fuori l’ago e lo ha rimesso dentro. Lo ha mosso un po’ e ho sentito un nuovo dolore fortissimo al centro del petto. Ho percepito che perdevo i sensi proprio mentre gridavo aiuto. Io urlavo perché lei mi aveva bucato un polmone”. Oggi Labate, dopo il buio momento, sta bene e si gode la sua carriera e la sua famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.