Ricordate Cloris Brosca, la zingara della Luna Nera? Ecco com’è oggi

Ricordate la nota ‘Zingara’ di ‘Luna Park’? Si chiama Cloris Brosca, ed oggi è diventata una famosissima attrice di teatro. 

Cloris è stata infatti un celebre volto di ‘Luna Park‘, seguitissimo programma a premi trasmesso sulla Rai ed andato in onda dal 1994 al 1997. La trasmissione era condotta da diversi presentatori, che cambiavano in base al giorno della settimana: il lunedì c’era infatti Fabrizio Frizzi, il martedì Milly Carlucci e così via i giorni successivi con Mara Venier, Rosanna Lambertucci e Pippo Baudo. La ‘Zingara‘ era certamente uno dei personaggi più amati della trasmissione e, con la sua ‘Luna Nera‘, è riuscita sin da subito ad entrare nei cuori e nelle case degli italiani. Ma che fine ha fatto oggi? 

Cloris Brosca oggi: com’è diventata la donna

La sua più grande passione è sempre stata il teatro, e Cloris ha infatti sempre sognato concretizzarlo in lavoro. Un desiderio, questo, che si è sicuramente realizzato e che ha reso Cloris una grande e talentosa attrice teatrale.

All’età di 63 anni, la Brosca vive oggi a Roma con suo marito, un cardiologo. Intanto, continua a recitare e a partecipare a spettacoli teatrali di grande successo. Tra questi, non possiamo non ricordare la rappresentazione teatrale de ‘L’Amica geniale‘, a cui ha preso magistralmente parte.

Inoltre, l’ex ‘Zingara‘ ha anche lavorato in varie fiction Rai, tra cui ‘Raccontami‘ andato in onda nel 2006, ‘Paolo VI – Il Papa nella tempesta‘ e ‘Che Dio ci aiuti 4‘.

Il percorso di Cloris Brosca: il teatro, tutta la sua vita

Nata nel 1957, Cloris Brosca ha deciso ben presto di allontanarsi dal mondo televisivo per dedicarsi completamente al teatro, la sua grande passione da sempre.

Nel corso di un’intervista rilasciata dalla stessa per ‘Vanity Fair‘, Cloris ha raccontato il suo percorso recitativo. “Ho cominciato a fare l’attrice, timorosamente, a 16 anni“, ha dichiarato la Brosca, “studiando con un maestro privato per accedere all’Accademia di Arte Drammatica, e debuttando con Orazio Costa e Tino Buazzelli“.

Leggi anche —-> Antonella Clerici cucina in diretta con la figlia: com’è diventata Maelle

L’attrice ha poi svelato il momento della morte di suo padre, avvenuta negli anni ’90, la cui sofferenza l’ha portata a fermarsi. “Volevo dedicarmi a lavori ‘normali’“, ha infatti detto la stessa, “riappropriarmi di ritmi più umani. Così mi sono adattata a fare qualunque cosa, dalla lavapiatti alla baby sitter passando per l’assistente domiciliare alle persone non vedenti o portatrici di disabilità psichiche“.

Leggi anche —-> Lei è stata una delle protagoniste assolute di Non è la Rai: riuscite a riconoscerla oggi?

Successivamente, Cloris Brosca ha sentito dentro di sé il bisogno di tornare in scena, capendo appunto che la recitazione sarebbe stata sempre la sua strada.