Massimo Giletti, malore in diretta per il conduttore di Non è L’Arena: come sta

Malore improvviso per il conduttore Massimo Giletti durante la scorsa puntata del talk di La7, Non l’Arena. Ecco tutto quello che è successo. 

Malore per Massimo Giletti

Nel corso della scorsa puntata del talk di La7, Non è l’Arena, andato in onda domenica 18 aprile, il conduttore Massimo Giletti ha accusato un malore improvviso. Tutto è accaduto durante la puntata, che è in diretta, mentre negli studi si parlava di temi di attualità politica. Il conduttore è apparso visibilmente sofferente, affaticato e con il viso pallido. Giletti affannato, ha chiesto all’improvviso ai suoi ospiti di poter prendere la parola, in modo da spiegare cosa stessa accadendo e non allarmare i telespettatori. Il conduttore di La7 si è avvicinato allo sgabello al centro dello studio per poter riprendere fiato. Ha poi aggiunto: Vediamo se riusciamo a continuare”. E’ stata dunque mandata in seguito la pubblicità, in modo da dare al conduttore la possibilità di rilassarsi.

La puntata è stata interrotta più volte per lo stesso motivo e Giletti ha poi espresso la volontà di continuare almeno sino alle ore 22. Ad ogni modo, nonostante il malore, Giletti ha condotto la puntata sino alla fine. Non è la prima volta che il conduttore accusa un malore durante la diretta. Era già accaduto nel 2018, quando fu costretto ad interrompere la diretta a causa della febbre alta. In quell’occasione, Non è l’Arena, continuò con un blocco pre-registrato. In quell’occasione, Giletti, allarmò e non poco i suoi telespettatori, dal momento che fu trasportato in ospedale, presso l’Umberto I di Roma, poi dimesso. 

Leggi anche —–> Serena Enardu si candida al Grande Fratello: l’appello e la frecciatina a Pago

Leggi anche —–> Fabrizio Corona, sangue ovunque: arriva l’ambulanza e la Polizia a casa sua | Video

La scorsa puntata di Non è l’Arena 

Al momento non ci sono aggiornamenti sullo stato di salute del conduttore, anche se le condizioni di Giletti non avrebbero destato grandi preoccupazioni dopo la fine del programma. Una puntata molto importante quella andata in onda domenica 18 aprile e dai toni molto concitatati. Si è parlato del dossier dell’OMS di Venezia sul mancato aggiornamento del piano pandemico dell’Italia.

Ma anche del caos di alcune Regioni sul piano vaccini e dei clan che terrorizzano il litorale romano. La scorsa puntata ha ottenuto una media di 1.475.000 di telespettatori, con uno share che ha toccato punte dell’8% sul finale di trasmissione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.