Home Life Style Come avere gambe magre e toniche: tutti i segreti

Come avere gambe magre e toniche: tutti i segreti

Per avere le gambe magre e toniche si può, ecco quali sono i segreti e i metodi da mettere in atto

come avere gambe magre
come avere gambe magre e toniche: i segreti

Spesso avere gambe grosse rispetto al resto del corpo, non è dovuto soltanto all’accumulo di grasso, bensì alla tipologia di corpo.

Le donne che tendono ad ingrassare nella parte inferiore, ovvero dall’ombelico in giù, hanno un fisico ginoide, o nel linguaggio comune a pera.
Cosa vuol dire? Le donne con il fisico a pera accumulano peso e liquidi su fianchi, sedere, e gambe. Questa è una conformazione tipicamente femminile perché, ad influenzarla sono gli ormoni, ed è causata dalla ritenzione idrica.
La soluzione, secondo molti, potrebbe essere una dieta equilibrata. Tuttavia, le diete non sempre funzionano perché, certo si dimagrisce, ma il fisico resta comunque non proporzionato.
E quindi, dopo una dieta, il viso risulta essere troppo magro, seno quasi nullo e zona inferiore sempre più grossa rispetto a quella superiore.
Cosa fare allora? C’è un particolare allenamento, abitudini da intraprendere, e soprattutto un piano alimentare da associare, ecco quali.

Come avere gambe magre: cosa fare

Come abbiamo detto poc’anzi, avere gambe grosse rispetto al resto del corpo dipende dalla nostra tipologia di corpo. Con il fisico a pera, il nostro punto di forza è la vita stretta e l’addome piccolo, mentre le gambe risultano essere più grosse,
Tuttavia conquistare una giusta proporzione si può. Per quanto riguarda l’allenamento, ci sono degli esercizi e dei movimenti sconsigliati. Quindi, se volete  iniziare a fare sport con la speranza di ridurre la circonferenza gamba, analizziamo bene cosa fare e cosa evitare.
È altamente sconsigliato il cardio, perché tende a far accumulare l’acido lattico, e quindi la comparsa di cellulite, mentre è consigliata la camminata ( circa 30 minuti al giorno).
come avere gambe magre
come avere gambe magre e toniche: i segreti
Ci sono, poi, determinati esercizi da associare alla passeggiata e riguardano soprattutto gli arti inferiori, come gli squat, le distensioni, gli affondi camminati o leg press.
Ovviamente gli esercizi e l’attività fisica, vanno comunque associati ad un piano alimentare sano. Bisogna assumere buone dosi di frutta e verdure e ridurre zuccheri e carboidrati.
Sarebbe l’ideale adottare un regime alimentare ciclico, alternando carboidrati a proteine, e non assimilarli insieme, ma a giorni alterni.