Come mantenere la tinta: i trucchetti per farla durare più a lungo

Mantenere la tinta senza andare dal parrucchiere si può. Tutto ciò che bisogna fare è applicare dei trucchetti per farla durare più a lungo: ecco quali

mantenere la tinta
Come mantenere la tinta con trucchetti e accorgimenti

Con la chiusura dei soloon di parrucchieri, è sempre più difficile mantenere la tinta. La luminosità dei riflessi e del colore è sempre al top quando usciamo dal parrucchiere, ma col tempo tende a sbiadire e a perdere tono.

La soluzione ovviamente, è quella di tornare dal hair stilyst almeno ogni 15 giorni per non perdere la lucentezza della tinta, ma cosa fare se non c’è la possibilità di andare dal parrucchiere di fiducia, o se peggio questi sono chiusi?

Bhè nulla è perduto, esistono infatti dei trucchetti e dei metodi “fai da te” per mantenere la tinta senza andare dal parrucchiere e quindi stando comodamente a casa. Si tratta di consigli veramente preziosi, utili soprattutto a chi fa tinte particolari, come schiariture o balayage che hanno bisogno della mano professionale dell’hair stylist.

Leggi anche->Come asciugare i capelli: l’errore da non fare

Mantenere la tinta senza andare dal parrucchiere: i trucchetti utili

Che sia una tinta per coprire i famigerati capelli bianchi oppure una colorazione, riflessi o schiartura, i capelli hanno bisogno di ritocchi almeno due volte al mese. Se questo non succede, il capello tende a perdere colore, per via dei lavaggi, e di conseguenza risulta tetro e spento.

Cosa fare allora per mantenere la tinta, ma soprattutto la luminosità che emana la chioma come quando usciamo dal parrucchiere? Bastano davvero pochi accorgimenti per mantenerla, ecco quali sono:

  • Usare un balsamo colorato al naturale
  • Utilizzare shampoo secco
  • Stare la lontani da fonti di calore
  • Evitare prodotti che contengono oli
  • Proteggere la chioma dal sole

Leggi anche->Come coprire i capelli bianchi, rimedi casalinghi: dalla patata al caffè

Usare un balsamo colorato al naturale

Per far sì che la tinta duri di più sarebbe ideale utilizzare un balsamo colorato, ovviamente dello stesso colore della tinta che avete fatto dal parrucchiere. I balsami colorati, infatti, tendono a rallentare lo sbiadimento della tinta.

Bisogna, però acquistare balsami o toner al naturale, ovvero senza l’aggiunta di pontisalini e disolfuri per evitare di danneggiare o stressare il capello. Questi totalizzanti contengono dei pigmenti colorati che permettono di far mantenere il colore ma non per tempi lunghissimi.  Puoi acquistarli qui 

Quindi anche se si sbaglia colorazione, questa non ha effetti duraturi, almeno darete un po’ di volume e lucentezza alla capigliatura.

Utilizzare shampoo secco

Chi ha i capelli grassi, tende a lavare i capelli più frequentemente, di solito a giorni alterni. Questo ovviamente causa la perdita di colore, oltre sbiadire il capello e farlo perdere di tono.

Un consiglio è quello di alternare lo shampoo solito a quello secco. Quello secco toglie il senso di “unto” e allo stesso tempo non appesantisce i capelli. Come abbiamo detto prima, sempre meglio scegliere quelli naturali senza agenti violenti. In commercio esistono shampoo naturali anche per capelli colorati

Stare la lontani da fonti di calore

Dopo il lavaggio dei capelli, anche se restiamo a casa, tendiamo ad utilizzare phon di alta definizione che hanno una maggiore potenza, e piastre per rendere la chioma perfetta proprio come dal parrucchiere.

Non tutti sanno, però, che il calore danneggia i capelli portando alla perdita di lucentezza e volume.

Per evitare di danneggiarli, è meglio asciugare i capelli naturalmente magari al sole. Se invece non è possibile o fuori fa freddo e d evitare infiammazioni della cervicale, meglio usare prodotti termoprotettori prima di passare piastre o arriccia capelli.

Evitare prodotti che contengono olio

Utilizzare oli, come quelli di lino, dà un tocco finale alla piega più idratata e luminosa. Gli oli hanno infatti tante proprietà benefiche sui capelli, tendono a dare loro nutrimento e sono utili a ridurre l’insorgere di doppie punte.

Tuttavia utilizzare oli quando si hanno capelli colorati non è opportuno, sia perché il capello non tende ad assorbirne una buona percentuale, e quindi alla fine va sprecato. Ma anche perché i prodotto che contengono oli, tendono a far sbiadire la tinta più velocemente

Proteggere la chioma dal sole

Lo sappiamo, con l’arrivo della bella stagione, non vedete l’ora di esporvi al sole per rilassarvi e prendere colorito. Attenzione però, oltre ad usare una protezione per proteggere la pelle dai raggi UV che causano l’invecchiamento precoce e macchie cutanee, sarebbe opportuno anzi consigliato vivamente di proteggere anche la chioma dal sole.

Il sole, infatti, tende a modificare il colore dei capelli se, ovviamente avete usato la tinta. Provoca, infatti, l’insorgere di pigmenti insoliti, cambiando totalmente il colore originario. Nella borsa mare, ma anche per strada quando il sole è potente, è opportuno Utilizzare spray protettivi con un alto grado di SPF.

mantenere la tinta
Come mantenere la tinta con trucchetti e accorgimenti

Metodi casalinghi per mantenere la tinta: usare acqua fredda

La temperatura dell’acqua è molto importante per mantenere la colorazione dei capelli. Il trucco sta nel risciacquo. Quando risciacquate i capelli dopo lo shampoo e dopo la maschera o il balsamo, è importante farlo con acqua fredda che attiva la cricolazione del sangue. L’acqua troppo, infatti, calda tende a far sbiadire più velocemente i capelli tinti.