Domenico Centamore, tutto su Piccionello di Makari: chi è l’attore

Con Claudio Gioè, è protagonista della serie di Rai Uno, Màkari, nel ruolo di Peppe Piccionello. Ecco la carriera, la vita privata e alcune curiosità sull’attore Domenico Centamore.

Carriera di Domenico Centamore

Attore bravissimo, visto in diverse fiction e film nostrani, Domenico Centamore, in queste settimane, sta riscuotendo un grande successo di critica e di pubblico. La sua interpretazione di Peppe Piccionello, nella serie di Rai Uno, Màkari, ha conquistato i telespettatori. Scopriamo di più su questo talentuoso attore. Centamore è nato nel ’67 a Scordia, piccolo Comune della provincia di Catania, ha spesso interpretato personaggi siciliani. Questo grazie al suo talento di caratterista. Ha debuttato nel 2000 nel film I cento passi, di Marco Tullio Giordana, con il quale lavorerà anche in La meglio gioventù. Arriva anche sul piccolo schermo con la fortunata fiction Il capo dei capi, dove conosce Claudio Gioè. 

Sono anni fortunatissimi della sua carriera. Recita nella serie di Canale L’Isola dei segreti – Korè, mentre torna al cinema con Paolo Sorrentino in Il Divo. Partecipa poi a due grandi successi, molto diversi, che dimostrano la sua grande versatilità come attore. Prima in La matassa, con Ficarra e Picone e in seguito in Baarìa, di Giuseppe Tornatore. 

Leggi anche —–> Chiara Ferragni ha partorito: “È nata”. Papà Fedez pazzo di gioia, la sua prima foto

Leggi anche —–> Aurora Ramazzotti risponde alle domande hot su Instagram: l’ironia della 24enne

Vita privata di Domenica Centamore

Nel 2013 recita nel film di Pif, La mafia uccide solo d’estate, mentre nel 2014 è protagonista de La trattativa, di Sabina Guzzanti. Arriva anche il debutto in Rai, nella fiction Il giovane Montalbano, e poi ancora in La mafia uccide solo d’estate – La serie. 

Partecipa poi a La mossa del cavallo – C’era una volta Vigata, sempre su Rai Uno. Centamore è sposato da tantissimi anni con Melinda. In una recente intervista rilasciata a Tele Sette, ha parlato di lei: “Mi sopporta da trent’anni. Si è sorbita tutte le mie paure e i miei dubbi durante i mesi delle riprese”. E sul suo personaggio in Màkari: “Piccionello sono proprio io! Mi somiglia in modo impressionante sia nelle sue fragilità sia nel suo essere esplosivo”.