Vite al Limite Robert Buchel la tragica fine: pesava 410 kg

La storia di Robert Buchel è una delle più commoventi e drammatiche del docu reality di Real Time Vite al Limite

 

Robert Buchel
Robert Buchel non ce l’ha fatta

L’obesità non è certo un problema estetico, ma è un problema di salute estremamente serio. E una condizione drammatica, è una malattia di cui purtroppo e molto spesso si può morire. Nel docu reality di Real Time Vite al Limite ambientato negli USA si raccontano le storie di pazienti obesi che vanno in cura dall’ormai celebre dottor Nowzaradan, un chirurgo bariatrico e vascolare.

I protagonisti di Vite al Limite soffrono di obesità gravi e molto gravi, malattie invalidanti e con gravissime complicazioni cardiocircolatorie e multiorgano. Si tratta di pazienti con un peso di 250/350 kg che devono seguire un regime dietetico strettissimo per poi potersi sottoporre ad un’intervento di bypass gastrico.

Vite al Limite racconta dunque la parabola di ogni paziente, la sua storia, la sua lotta e il più delle volte la sua vittoria contro la bilancia e contro la morte. Ma a volte purtroppo la condizione di obesità è irriducibile o i danni agli organi sono già in stato troppo avanzato. E’ il caso di Robert Buchel che ha purtroppo perso la sua battaglia.

LEGGI ANCHE -> VITE AL LIMITE: CRISTINA PERDE 250 KG E DIVENTA MODELLA: FOTO <<< 

Vite al Limite: la storia di Robert Buchel

Robert Buchel ha 41 anni e vive nel New Jersey a Forked River. Pesa 410 kg, la sua vita è limitata a pochissimi movimenti e praticamente vive sul letto. Ha fatto diversi tentativi nel corso degli anni per guarire dalla sua obesità ma senza successo. Vite al Limite è la sua ultima chance.

Robert Buchel
Robert Buchel

Robert conosce il Dottor Nowzaradan e dopo le visite di rito gli prescrive un nuovo stile di vita, una diversa alimentazione e una terapia psicologica. Robert accompagnato dalla sua sua compagna Kathryn dimostra una notevole forza di volontà. La coppa decide che al termine del percorso di dimagrimento si sposeranno. Un elemento che rende ancora più ferrea la volontà di Robert.

Dopo 8 mesi i miglioramenti ci sono: Robert ha perso 154 chili arrivando a pesare 228 kili. Ancora tanti per l’intervento, ma la strada intrapresa sembrava quella giusta.

La morte di Robert

Mentre si trovava in ospedale Robert è stato colpito da un infarto. Nonostante la presenza tempestiva dei sanitari non c’è stato modo di salvarlo. Purtroppo la grave obesità aveva stressato l’apparato cardiocircolatorio di Robert che non ha retto ulteriormente.

Robert Buchel
Robert Buchel e il Dottor Nowzaradan

La produzione si è interrogata sull’opportunità di mandare in onda questa puntata, ma è stato deciso di mostrarla. Ciò per ricordare ulteriormente che l’obesità non è un mero fatto estetico, che oltrepassato un certo limite non è questione di vestiti che donano, ma di vita o di morte.