Valerio Scanu, morto il padre per covid. Le ultime struggenti parole del figlio

Tragedia per il noto cantante sardo Valerio Scanu: è morto suo padre di coronavirus

valerio Scanu
Valerio Scanu, è morto il papà di Covid

Un gravissimo lutto famigliare ha colpito il cantante sardo Valerio Scanu. Il padre del cantante, Tonino, di appena 64 anni, è morto a causa del coronavirus. 

Tonino Scanu era ricoverato da un mese e mezzo nell’ospedale Mater Olbia della cittadina sarda. Era entrato in condizioni discrete, poi il peggioramento delle sue condizioni lo ha portato al ricovero prima in sub-intensiva e poi in terapia intensiva.

Tonino Scanu era molto conosciuto a La Maddalena. Era dipendente comunale per la sua partecipazione a numerosi eventi benefici. Lascia sua moglie Sonia e i suoi due figli Valerio e Alessandro.

Valerio Scanu aveva raccontato il dramma di suo papà 

Poco tempo fa Valerio ospite della trasmissione Storie Italiane aveva parlato della condizioni di suo padre: “Sono 11 giorni che è intubato. Molte notizie mi sono arrivate in maniera frammentaria. I miei famigliari vivono in Sardegna, io a Roma.  Adesso abbiamo tutte le informazioni, ma le sue situazioni migliorano e peggiorano da un momento all’altro. Una dottoressa mi ha raccontato che prima di portarlo in terapia intensiva, parlava parlava…lui è molto altruista”.

Scanu piangendo aveva poi raccontato come all’arrivo dei primi sintomi il papà si fosse subito messo in isolamento. ” Mia madre lo ha isolato in una casetta sotto la nostra. Non respirava bene e aveva già l’ossigeno nel giorno del tampone”.

Il Covid è una malattia subdola che rende difficile fare prognosi e che fa stare appesi ad un’altalena di continue incertezze. Da una situazione discreta le cose possono precipitare e in poco tempo i polmoni possono collassare portando ad arresto cardiocircolatorio.

Appena pochi giorni fa in un’intervista ad Oggi Valerio Scanu aveva espresso il desiderio di un Natale da passare in famiglia. “Passare le feste con la mia famiglia come sempre e mai come quest’anno. Però sono realista e so che è difficile, forse impossibile”.

Il maledetto coronavirus ha strappato per sempre questo desiderio a Valerio portandogli via il suo amato papà.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.