Meteo l’inverno arriva in anticipo: crollo di 10 gradi!

Le previsioni meteo per i prossimi giorni: arriva il freddo polare

freddo meteo
Le previsioni meteo per i prossimi giorni

L’estate di novembre è finita inesorabilmente domenica 15. Quelle temperature miti e quel cielo soleggiato sono stati un regalo che ora novembre si è ripreso. L’Alta Pressione che ci proteggeva ha subìto un duro colpo dall‘irruzione islandese che sta transitando sull’Italia portando piogge e freddo. Un pugno che ha steso il clima mite: a metterlo definitivamente ci penserà invece secondo le previsioni meteo per i prossimi giorni l’aria polare che arriverà venerdì 20 novembre.

Nei prossimi giorni l’aria si farà più frizzantina, soprattutto nei valori minimi, ma in quelli massimi sarà ancora gradevole. Sarà un clima decisamente autunnale, tutto sommato, insomma sopportabile. Lo shock sarà quando in appena 24 ore vedremo le temperature crollare per effetto della corrente gelida provenente dalla Russia.

Meteo quando arriva il gelo

Le previsioni meteo ci avevano avvertito che a fine novembre avremmo avuto un’ondata gelida con temperature polari e nevicate abbondanti perfino in pianura. Sarebbe stato uno dei pochi guizzi dell’inverno 2020/21 che dovrebbe invece tutto sommato essere mite. Solo che questo ‘guizzo’ freddissimo è arrivato in anticipo.

Nei prossimi giorni avremo un cielo soleggiato e temperature più rigide dei giorni passati, ma l’inferno gelido si scatenerà venerdì 20 novembre quando una massa d’aria proveniente dal Polo Nord arriverà nel Mediterraneo scatenando una Bassa Pressione.

Il freddo polare entrerà dalla Porta del Rodano e sul Tirreno si creerà questo vortice di maltempo. Temporali attesi soprattutto al Centro dalla Toscana al Lazio e al Sud con particolare attenzione alla Basilicata, Puglia e Campania dove i fenomeni potrebbero avere caratteristiche alluvionali.

Con il crollo delle temperature arriverà anche la neve sugli Appennini anche a 600/700 metri di quota. Sono previste nevicate anche violente, delle vere e proprie bufere che potrebbero interessare città come Campobasso, Isernia e Potenza. 

E in questo quadro non potevano mancare i venti che soffieranno impetuosi: Maestrale sulla Sardegna e Sicilia, Bora sulle regioni adriatiche, Grecale sulla Puglia.

Temperature sotto zero

Se solo parte dell’Italia sarà investita dal maltempo, tutta finirà in freezer! L’ondata gelida che arriverà venerdì 20 novembre farà affluire aria freddissima sull’Italia direttamente dal Polo Nord. Anche sabato 21 e domenica 22 le temperature continueranno a scendere.

Sarà un vero e proprio tracollo con la colonnina di mercurio che scenderà ben al di sotto della media del periodo. Si arriverà a valori addirittura sotto zero nelle pianure del Nord del Centro. Ci saranno le prime gelate.

Un weekend che farà battere i denti in molte città: a Milano e Bologna la minima sarà di appena 2 gradi e la massima di 9; a Torino la minima di 1 e la massima non supererà i 6 gradi. Ad Aosta si andrà sotto zero. Farà freddissimo anche a Roma, 3 di minima, a Firenze e Perugia 2, 4 gradi ad Ancona. Meno intenso il freddo al Sud ma il calo termico sarà importante: si passerà a Napoli dai 14 gradi di minima di lunedì 16 ai 7 di venerdì 20 novembre.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.