Ibrahimovic “risponde” a Cristiano Ronaldo: “Mettete la mascherina, vinciamo noi”

Ibrahimovic è il testimonial della nuova campagna di prevenzione della Regione Lombardia sul coronavirus, ecco il suo messaggio.

Nessuno che abbia vissuto questo 2020 può dirsi contento alla prospettiva che si debba nuovamente tirare i remi in barca per contrastare la diffusione del Coronavirus. Il Covid-19 non guarda in faccia a nessuno e lo sanno bene due dei più grandi campioni del nostro campionato di calcio. Sia Zlatan Ibrahimovic che Cristiano Ronaldo hanno contratto il virus, fortunatamente senza accusare grossi problemi di salute. Lo svedese si è ripreso in tempo per il derby contro l’Inter ed è tornato a giocare, mentre il portoghese è ancora positivo al tampone.

Leggi anche ->Ornella Vanoni contagiata dal Covid-19, l’annuncio

Sebbene non fosse contento di guardare i compagni da casa, Ibra non ha mai fatto dei proclami contro le misure di sicurezza ed ha atteso il momento di poter scendere in campo. Più insofferente in tal senso il lusitano. CR7 avrebbe lasciato il J Hotel prima del risultato del secondo tampone per andare a giocare in Nazionale (il calciatore ha smentito questa versione dei fatti). Al ritorno dagli impegni internazionali, il cinque volte pallone d’oro è risultato positivo al Covid-19. Nei giorni scorsi il ministro dello Sport Spadafora lo ha accusato di aver infranto i protocolli, ma il lusitano ha risposto che non era vero ed ha accusato il ministro di dire bugie. La controreplica è stata secca e immediata: “Non sia arrogante e rispetti le istituzioni”.

Leggi anche ->Piero Giacomelli, non solo Milan-Roma: tutti gli errori dell’arbitro triestino

Cristiano Ronaldo e lo scivolone sul tampone

Ieri tuttavia il campione portoghese non ha fatto discutere per la polemica con Spadafora, ma per un post criticabile sul tampone. L’asso della Juventus, infatti, ha scritto su Instagram che il “Prc is Bullshit“, che tradotto alla buona significa “Il tampone è una stronz***“. Qualcuno deve avergli fatto notare che non poteva scrivere una cosa del genere in pubblico senza generare una bufera e poco dopo Cristiano ha cancellato il commento.

Suo malgrado nell’epoca dei social è difficile che qualcuno non noti cosa scrivi, specie se ti chiami Cristiano Ronaldo. Ovviamente la frase di CR7 è stata criticata ed è anche diventata materiale per meme e prese in giro. Tra chi ha ironizzato sulle competenze del calciatore in materia c’è stato anche Roberto Burioni che a tal proposito ha scritto: “Do il benvenuto nella nutrita schiera dei virologi al collega Cristiano Ronaldo. Sarà utilissimo nella prossima partitella contro gli oculisti…”.

Ibrahimovic testimonial della campagna di prevenzione per la Lombardia

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Ricorda di indossare la mascherina, mantieni le distanze e proteggi chi ti sta vicino, sempre. Vinciamo noi! @regionelombardia.official

Un post condiviso da Zlatan Ibrahimović (@iamzlatanibrahimovic) in data:

L’altro fuoriclasse del campionato italiano, Ibrahimovic, nelle scorse ore si è distinto come testimonial dell’ultima campagna di prevenzione della Regione Lombardia. L’asso svedese ha girato un breve video in cui, usando il topos di “Zlatan l’invincibile” in maniera ironica, ha condiviso un messaggio sociale importante. Nel video il calciatore dice: “Il virus mi ha sfidato e io ho vinto, ma tu non sei Zlatan, non sfidare il virus. Usa la testa, rispetta le regole: distanziamento e mascherina sempre. Vinciamo noi”.

Websource

5 thoughts on “Ibrahimovic “risponde” a Cristiano Ronaldo: “Mettete la mascherina, vinciamo noi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.