Stalking, ragazza di 14 anni perseguitata via chat da coetanei: tre indagati

Stalking, ragazza di 14 anni perseguitata via chat da suoi coetanei. Sono tre gli indagati. La minorenne costretta a inviare video di autolesionismo e scene di sesso

Ragazza di 14 anni perseguitata via chat da coetanei: tre gli indagati
Ragazza di 14 anni perseguitata via chat da coetanei: tre gli indagati (Getty)

Si sono intrufolati in una chat di compagni di classe e hanno messo nel mirino una ragazzina di appena 14 anni. Costretta a realizzare e inviare video con scene di autolesionismo, ma anche filmati a carattere sessuale. Una volta in possesso dei video, li hanno poi inviati ai compagni di classe della vittima. Una vera e propria vessazione da parte di tre 15enni: uno residente a Reggio Calabria, uno a Napoli e l’altro in provincia di Pesaro. I tre minori sono stati denunciati alla Polizia postale per detenzione di materiale pedopornografico.

Ti potrebbe interessare anche – Meteo prossimi giorni: altro che inverno, torna l’estate

Stalking e pedopornografia: nei guai tre ragazzi di 15 anni

Pedofilia online: nel mirino il social "Kik"
Pedofilia online: nel mirino il social “Kik” (Getty)

E’ finito così l’incubo di una ragazzina di 14 anni, di Cagliari. La giovane è finita nella rete dei suoi aguzzini virtuali. Le indagini sono cominciate a seguito delle denunce presentate da due madri di giovani appartenenti a questa chat. Le donne avevano notato alcune foto sospette e di certo non adatte a ragazzi così giovani. Si trattava di cinque video e otto foto a sfondo sessuale, ma anche di autolesionismo. Il materiale era accompagnato da messaggi che dimostravano come i video erano stati girati dalla giovane vittima, e che – quindi – non si trattava di materiale reperito in rete o su altri social.

Leggi anche – Festa in Salento con 400 persone: chiuso locale a Nardò

GS