Questo consiglio vi salverà la vita | Video assurdo

Un video clamoroso che insegna alcune tecniche e molto efficaci in grado di salvare vite umane messe a rischio da eventuali aggressori.  

In giro per la rete ormai ci sono tutorial di ogni genere, che insegnano a fare qualunque cosa. Tra questi ce ne sono tantissimi che insegnano le tecniche base di autodifesa. Molti sono rivolti alle donne, che purtroppo ancora oggi sono oggetto di aggressioni e violenze gratuite. Uno di questi video offre soluzioni parecchio efficaci e semplici da applicare colpendo il maschio nel suo punto debole.

Occhio nero
Vi salverà la vita (SoloNotizie24)

Il fatto che un video del genere risulti utile e riceva migliaia di visualizzazioni e di like è il segno evidente che purtroppo le donne, in qualunque parte del mondo si trovino, sono ancora oggi il bersaglio di una cultura maschilista che vede nella femmina il soggetto debole per eccellenza, quindi facilmente attaccabile da parte di uomini violenti, maniaci e malfattori.

Seguendo i consigli di questo video ed eseguendo con costanza le tecniche di autodifesa proposte, le donne possono apprendere in maniera rapida come reagire a una eventuale aggressione.

Video salva vita: tecniche facili e molto efficaci

Il video pubblicato su Facebook e intitolato “Self defense tips”, ovvero consigli di autodifesa, suggerisce alcuni modi per sbarazzarsi di un eventuale aggressore che attacca alle spalle o frontalmente. In entrambi i casi, quasi sempre il colpo risolutore punta al punto debole per eccellenza del maschio.

Un video che può salvare tante vite
Tecniche di autodifesa per le donne (Solonotizie24.it)

Stiamo parlando di un pugno o di un calcio assestato con il collo o con il tacco del piede nelle parti basse. Colpire con la giusta violenza e precisione in quel punto significa mettere letteralmente al tappeto il male intenzionato, al quale non resterà che rotolarsi dal dolore.

Non importa se l’aggressore colpisce alle spalle con una stretta al collo o magari armato di coltello come farebbe un rapinatore, o se invece il maschio si fa avanti per un’aggressione frontale, come può accadere nel caso di un diverbio che sfocia in una aggressione fisica. In tutti questi casi la donna chiamata a realizzare a il video, presumibilmente un’esperta in tecniche di autodifesa, riesce a proporre i movimenti giusti per dare una bella lezione al maschio violento.

Il video evidentemente è stato apprezzato dagli utenti e soprattutto dalle utenti di Facebook, perché al momento può vantare più di 2 milioni e mezzo di visualizzazioni e oltre 5o mila like. Meglio sarebbe non averne bisogno, ma in attesa che arrivi quel momento, un video che spiega con chiarezza cosa fare in situazioni pericolose può  davvero salvare molte vite.

Articolo di Michele Lamonaca