E’ morta la mamma di Anna Tatangelo: era malata da tempo

E’ morta la mamma di Anna Tatangelo: la donna aveva lottato contro una lunga malattia e in queste ore non ce l’ha fatta. Numerosi sono i messaggi di cordoglio per la cantante.

La cantante aveva postato – negli ultimi periodi – numerosi scatti che la ritraevano in compagnia della sua mamma. Era infatti molto legata alla donna, e l’aveva spesso definita come un ‘carroarmato‘. I fan stanno già mostrando la loro vicinanza nei confronti dell’artista, per la perdita della sua mamma.

L’annuncio è giunto poco tempo fa, e ha portato dolore in moltissime persone (e in tutta la cittadina di Sora).

Chi era la mamma di Anna Tatangelo

Si chiamava Palmira Vinci, aveva 67 anni ed era l’amorevole madre della Tatangelo. Era nota la sua lunga malattia, di cui ne aveva parlato spesso la cantante nel corso di alcune interviste. La stessa aveva infatti raccontato del brutto male che l’aveva colpita, e che era peggiorato nel mese di agosto fino a portarla al decesso (avvenuto in giornata).

I funerali di Palmira Vinci si terranno domani 30 settembre 2022 alle ore 15.20: la celebrazione avrà luogo presso la Chiesa dei Passionisti di Sora.

Le parole di Anna Tatangelo

Tutta la cittadina di Sora – paese di origine di Anna Tatangelo – sta manifestando il cordoglio per la signora: tutti stanno infatti ricordando il suo sorriso, la sua semplicità e la sua umanità. “Mia madre è un carroarmato“, ha detto spesso la Tatangelo, che è sempre stata vicino alla madre con grande determinazione, forza e coraggio. Sono infatti spuntate spesso sul web fotografie della Tatangelo in compagnia di Palmira e del papà Dante. “Sei la donna più importante della mia vita“, ha scritto una volta lei sui suoi profili social, “Grazie perché sei il mio esempio più grande, la donna che nella vita voglio essere“.

La stessa ha poi parlato di come la madre l’abbia sempre incoraggiata e l’abbia introdotta alla vita con amore. L’ha inoltre ringraziata per averle asciugato ogni lacrima e per averle insegnato ad essere forte. “Grazie perché sei una nonna spettacolare per mio figlio“, continuò lei, “ti amo più della mia vita. E sono grata a Dio perché mi ha dato l’onore di essere figlia tua“.