Re Carlo III, il dettaglio imbarazzante: cosa ha fatto al corteo funebre della Regina Elisabetta

Re Carlo III

Re Carlo III ha salvato all’ultimo minuto i funerali della madre, la tanto compianta Regina Elisabetta II scomparsa lo scorso 8 settembre. Sarebbe lui, infatti, l’artefice di quel piccolo ma imponente cambiamento al “London Bridge”, ovvero al piano per i funerali della Sovrana visto e rivisto in 70 anni di regno. Quale è stato quindi l’appoprto decisivo di Re Carlo III?

Emerge soltanto in questi giorni. Quel piccolo dettaglio che ha cambiato Re Carlo III per salvare il funerale della Regina. È stato tutto merito, quindi, del nuovo Sovrano e di una sua brillante intuizione che in decine di anni di preparazione di questo triste momento per i sudditi e la Royal Family nessuno aveva mai preso in considerazione. Insomma, un tocco di stile raffinato che solo il nuovo Sovrano è stato capace di vedere e a cui ha fatto porre rimedio all’istante. Ma di che cosa stiamo parlando?

Il punto dove il London Bridge era sbagliato per Re Carlo III

Se il nuovo sovrano Re Carlo III non avesse fatto questa piccola modifica al “London Bridge” sicuramente i funerali della compianta madre la Regina Elisabetta II sarebbero stati ricordati anche per un momento di gigantesco imbarazzo. Nessuno, infatti, aveva pensato a quel piccolo dettaglio piuttosto stravagante che avrebbe potuto rovinare l’ultimo saluto alla compianta Sovrana.

Re Carlo III ha dato quindi prova di grande lungimiranza considerato che nessuno in 70 anni della realizzazione di questa imponente organizzazione che è stata messa su per i Funerali della Regina Elisabetta II aveva mai pensato. Di cosa stiamo parlando? Ma di quel momento in cui secondo il famoso suddetto piano il feretro della sovrana sarebbe dovuto giungere nella sua definitiva dimora accanto al già defunto marito, l’amatissimo Re Filippo, a seguito di un favoloso gruppo di cavalli. Ma diciamo che se è molto affascinante vedere precedere questi favolosi animali che sono un simbolo di imponenza ed eleganza è anche vero che in quanto esseri viventi possono rilasciare escrementi durante il loro percorso. Ed è stata proprio questa la considerazione di base del felice cambiamento che il Re Carlo III ha fatto fare all’ultimo minuto: un cambiamento di programma imponente ai funerali della madre rispetto alle disposizioni date salvandolo in questo modo dall’imbarazzo. In altre parole, ha ordinato che i cavalli fossero messe nelle retrovie. È in questo modo che il nuovo Sovrano ha fatto si che i presenti al corteo funebre potessero camminare in tranquillità senza rischiare di pestare il letame dei bellissimi cavalli.