Cane e gatto, cibi pericolosi dell’autunno: cosa fare se li ingeriscono

Cane e gatto

Il cane e il gatto sono gli animali domestici presenti in moltissime case nel nostro paese e fanno parte integrante della famiglia che li ha accolti, Per questa ragione, con l’arrivo dell’autunno bisogna stare molto attenti a che cosa mangiamo e a evitare che qualche piccolo pezzo del nostro cibo possa cadere in terra dove incautamente uno dei nostri animali potrebbe mangiarlo senza che noi ce ne accorgiamo. In questa stagione, infatti, ci sono molti cibi che a noi umani piacciono moltissimo ma che sono nocivi per questi nostri amici a quattro zampe.

Se è vero che la salute del nostro animale a quattro zampe, sia che cane o gatto, passa attraverso quello che gli diamo da mangiare, è altrettanto vero che il benessere del nostro cane è determinato anche da quello che mangiamo noi. Non solo per il fatto che se siamo male, anche il nostro animale domestico ne soffrirà ma anche perché ci sono cibi che noi mangiamo con gusto e che cuciniamo in un certo modo che i nostri fedeli amici a quattro zampe non possono mangiare. E l’autunno è uno dei mesi dove il rischio di avvelenamento per gli animali domestici anche all’interno delle nostre case è molto alto a cusa dei cibi che portiamo in tavola ma anche degli scarti di alcuni alimenti che possono finire sul pavimento mentre li stiamo preparando senza che ce ne accorgiamo. È qui che i nostri golosi e imprevedibili amici a quattro zampe possono mangiarli senza che noi ce n accorgiamo sentendosi male poco dopo. Che cosa fare, dunque, in questi casi?

La lista degli alimenti autunnali velenosi per i nostri amici a quattro zampe

Per quanto riguarda i cani, questo di settembre e il prossimo mese di autunno sono i mesi più delicati e pericolosi che ogni anno l’animale dev affrontare. Mille, infatti, sono le insidie di quando lo portate a passeggio perché in questo periodo non solo per Halloween caratterizzato dai dolcetti e dalle zucche decorative. Infatti, il cioccolato e i batteri e le muffe che si possono depositare sulle zucche decorative sono pericolosissimi per il nostro animale. Durante una bella passeggiata all’aria aperta di cui i cani enormemente bisogno e che dovrebbero fare al meno 3 volte al giorno, potrebbero infatti mordere e ingerire delle ghiande, bacche o anche delle pigne che contengono acidi che possono causare al cane problemi intestinali. Inoltre, in casa arrivano le noci, le castagne e i funghi che sono cibi potenzialmente tossici per il nostro amico a quattro zampe.

Anche per i gatti questo periodo dell’annonn è certo facile: infatti, anche per lui i cibi proibiti sono molto simili a quelli del cane. A questi però ci vanno aggiunti i vegetali che si possono trovare in un orto o in giardino. Da ricordare che le foglie e germogli di piante comunissime come i pomodori, l’aglio, le patate, i porri o la cipolla contengono il tiosolfato che nei peggiori dei casi può portare anemia grave.

Cosa fare se il nostr cane o gatto sta male

Purtroppo, c’è sol una cosa che ogni bravo padrone può fare per aiutare il suo a,ico a quattrozampe quando sta male ed é quella di mantenere la calma e recarsi il più in fretta possibile da un bravo veterinario. Osservare il proprio animale e saper raccontare al veterinario che cosa ha fatto i giorni precedenti e poco prima di stare male è il modo più efficace di aiutare il veterinario a salvare il nostro animale. Evitate perciò le cure fai da te o d usare medicinale umani sui propri animali. Questo atteggiamento potrebbe infatti anche portare a conseguenze nefaste sia per i vostri amici a quattro zampe che per voi.