Cornetti senza burro, gustosi come quelli classici ma più leggeri

Cornetti senza burro

Irresistibili mangiati al mattino ma anche perfetti per una merendina gustosa a metà pomeriggio, è impossibile rinunciare a questi dolcetti incredibilmente buoni. Sono di origine francese ma ormai tutti li preparano nel mondo. Stiamo parlando dei Croissant che quest’oggi impareremo a fare senza burro per permettere di mangiarne almeno uno ogni tanto anche a chi è dieta. 

I Croissant senza burro sono speciali. I bambini, e non solo, li adorano. Fatti con lo stesso procedimento di quelli tradizionali, sono buoni allo stesso modo ma più light anche perché oltre al burro non contengono nemmeno uova e latte. Sono, quindi, una preparazione vegana da leccarsi i baffi! Fragranti e saporiti, gustateli caldi e sarà un successone. C’è solo una cosa fondamentale da fare per avere un ottimo risultato: rispettare i tempi riposo e fare 3 ottime pieghe a tre sull’impasto.

Ecco cosa occorre per fare i cornetti senza burro

I Cornetti senza burro sono talmente buoni che nessuno sa resistere alla tentazione di dargli almeno un morso, anche solo per assaggiarli. Leggeri e gustosi, se non siete a dieta, potrete anche farcirli con della marmellata o altro condimento a proprio piacimento,. I bambini li adorano ripieni di cioccolato. Ma che cosa occorre per preparare queste ghiottonerie strepitose?

  • Strumenti
  • una planetaria dotata di gancio
  • una ciotola
  • pellicola trasparente
  • un mattarello
  • carta forno
  • un coltello
  • una leccarda

 

  • Ingredienti
  • 4 cucchiai farina manitoba
  • 1 tazza bella piena di acqua naturale oligominerale
  • 15 cucchiai di farina 00
  • 40 g di olio di riso
  • mezzo cucchiaino di sale fino
  • 10 g di lievito di birra fresco
  • un baccello di vaniglia
  • 2 cucchiai e mezzo di farina integrale
  • 4 cucchiai di zucchero semolato
  • per sfogliare
  • 250 g di margarina vegetale
  • per lo sciroppo
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 11 cucchiai d’acqua

Cornetti senza burro, la ricetta

In una planetaria con gancio mescolate le tre farine, unite lo zucchero e poi l’acqua nella quale avrete già sciolto il lievito. Impastate fino ad avere un composto elastico al quale inglobate l’olio, i semini del baccello di vaniglia e, infine, il sale. Continuate a impastare fino a che l’impasto non si incorda. A quel punto, mettete il composto sul piano da lavoro, pirlatelo rapidamente per avere una sfera che farete riposare, coperta con pellicola, per 2 h in una ciotola e poi 12 h in frigo. Tagliate in 6 fettine la margarina e poggiatele su un pezzo di carta forno cercando di realizzare un quadrato che ricoprirete con un altro pezzo di carta forno prima di stenderlo con il mattarello per avere un panetto quadrato di lato 18 cm e alto 0,5 cm che farete riposare in frigo sino all’utilizzo.

Trascorso il tempo necessario, fate riposare l’impasto per 2 h a temperatura ambiente e poi stendetelo per avere un rettangolo di 36 cm per 20 cm al centro del quale posizionerete la sagoma di margarina. Chiudete sopra alla margarina i lembi dell’impasto in modo che combacino, sigillateli con cura e con il mattarello stendete l’impasto fino ad avere un rettangolo di 50 x 25 cm. Fate la prima piega a tre e fate riposare il panetto, coperto con pellicola, per 30 minuti in frigo. Ripetete le stesse operazioni per altre 2 volte in modo da sottoporre il composto a tre pieghe a tre prima di stenderlo sul piano infarinato per avere una sfoglia rettangolare di 60 x 25 cm che taglierete in modo da ottenere 11 triangoli isosceli con base 10 che spennellerete con un filo d’acqua prima di arrotolare ognuno su se stesso partendo dalla base. Mettete le sagome dei cornetti su una leccarda foderata di carta forno e fate riposare per 2 h a 25°. Ultimata la lievitazione, spennellate i croissant con lo sciroppo preparato portando al bollore l’acqua con lo zucchero. Infornate a 190° per 25 minuti.