Attenti! Ecco cosa potrebbe spuntare dal wc del vostro bagno!

Non sempre andare in bagno può essere un’azione semplice e senza problemi: potrebbe spuntare questo animale dal proprio wc. Occorre prestare attenzione!

Il bagno è senz’altro uno dei luoghi più visitati nella propria quotidianità, che permette di espellere le proprie funzioni fisiologiche e di liberare il proprio corpo dalle scorie. Queste azioni abitudinarie vengono appunto compiute spontaneamente, e in modo assolutamente automatico.

Sarebbe bene però fare molta attenzione prima di sedersi sul wc: potrebbe succedere qualcosa di inaspettato (e anche spaventoso)!

Cosa può spuntare dal wc

Durante i momenti trascorsi quotidianamente nel bagno, potrebbe arrivare un ospite inatteso e indesiderato: si tratta del leggendario mostro di Loch Ness, ossia di un serpente che può strisciare fuori dal wc. Questa potrebbe certamente essere un’esperienza terrificante e che, al solo pensiero, fa vibrare le corde più nascoste del corpo. E’ infatti possibile che questo si verifichi, ma è certamente un’ipotesi remota.
Si pensa spesso che questi incontri accadano spesso nei Paesi esotici, in cui i rettili sono davvero da ogni parte. Può però capitare che questi animali vadano a infestare i bagni, e soprattutto i servizi igienici (che sono appunto luoghi freschi, umidi e al buio): quei luoghi permettono loro di rinfrescarsi, rilassarsi e sentirsi al sicuro. I serpenti che entrano nei propri bagni sono di piccole dimensioni e non sono quindi pericolosi. Questi ultimi si trovano infatti maggiormente nei wc del Sud America e dell’Australia.
I serpenti si trovano inoltre ad entrare nei bagni mediante varie modalità: se il coperchio non è ad esempio chiuso ermeticamente, entrano da una fossa settica o attraversa il sistema fognario (e i tubi danneggiati). I rettili hanno infatti la capacità di muoversi lungo i condotti perché sono davvero dei bravissimi nuotatori, e riescono anche a trattenere il respiro a lungo. Non riescono però a sopravvivere se – nelle fogne – ci sono basse temperature. Questi animali vengono dunque definiti ‘eterotermi‘, e hanno cioè bisogno di una fonte esterna di calore per arrivare alla loro temperatura corporea.
Occorre dunque prestare sempre molta attenzione prima di sedersi sul wc: può chiaramente essere un evento molto raro, ma il rischio c’è sempre!