Come togliere l’amaro dalle verdure: alcuni semplici rimedi

Le verdure sono – senza ombra di dubbio – importantissime per ogni alimentazione: sono infatti un toccasana per la propria salute e per il proprio stile di vita.

E’ spesso consigliabile mangiare la verdura fresca e di stagione: è infatti più nutriente, ma anche molto più saporita. Ci sono alcuni ortaggi che hanno bisogno di cotture più complicate o di ricette più difficili da elaborare, ma altri possono essere mangiati anche a crudo (si pensi ad esempio alle carote e ai pomodori).

Ci sono però delle verdure che hanno un sapore amaro, e che può spesso risultare fastidioso al palato. Quali sarebbero i rimedi per questo retrogusto?

I rimedi per eliminare l’amaro dalle verdure

Tra le verdure amare, ci sono in primis le melanzane: nonostante queste siano ricche di fibre e di proteine, hanno spesso questo sapore amarognolo che creano fastidio al gusto. E’ per questo necessarie spurgarle, per eliminare – almeno in parte – la solanina. Si possono dunque mettere a bagno in acqua e sale per circa un’ora, e si possono poi sciacquare: si può inoltre utilizzare l’aceto o aggiungere qualche cucchiaio di farina nell’acqua.

Il latte può essere inoltre molto utile, e si può usare per mettere ammollo le fette di melanzane per 30 minuti: in questo modo risulteranno più dolci dopo la cottura. Il latte può anche essere usato per addolcire la cicoria, da cui è possibile togliere l’amaro anche grazie a delle fette di limone o del bicarbonato. Ci sono poi altre verdure che possono presentare un retrogusto amaro, tra cui ad esempio le zucchine.

In questo caso, è bene tagliarle a rondelle o a cubetti e lasciarle riposare in un scolapasta con molto sale. Si può inoltre aggiungere – insieme alle zucchine – la birra bionda, e questa le farà addolcire. Un altro segreto è invece quello di aggiungere – se non sono già state cotte – la panna acida o la salsa yogurt nella ricetta. Cosa si può dire invece sui cetrioli? Senza ombra di dubbio, questi aiutano ad alleviare il caldo durante la stagione estiva.

Si possono quindi adottare dei rimedi per eliminare l’amaro, soprattutto quando si mangiano crudi o con insalate miste. Sarebbe consigliabile in primis tagliare la parte finale del cetriolo e usarla per strofinare la superficie tagliata: uscirà così una schiuma, che verrà via durante il lavaggio. Si possono infine tenere in ammollo per 20 minuti con latte e zucchero, e questo li renderebbe più dolci.