Libretto postale: bonus di 700 euro sul conto corrente?

Tutto quello che c’è da sapere su un possibile bonus di 700 euro sul proprio conto corrente. Ecco di cosa si tratta e quando si attiva.

Nell’attuale situazione di crisi energetica che sta attraversando il mondo, con ricadute che incidono pesantemente sulle tasche degli italiani, proteggere i propri risparmi sembra essere la parola d’ordine. Al riguardo però, come si potrebbe fare? si chiedono in tanti.

Poste Italiane, storico istituto particolarmente noto anche per la sua presenza capillare sul territorio nazionale, offre in termini di gestione del risparmio alcune soluzioni che potrebbero essere ritenuti utili soprattutto in questo straordinario periodo.

Oltre ai Buoni Fruttiferi Postali, Poste mette a disposizione dei clienti anche i Libretti Postali. Quest’ultima soluzione è sensibilmente radicata alla tradizionale prudenza dei risparmiatori italiani, ed è stata già praticata per decenni con una certa dose di successo e fiducia.

Nello specifico i Libretti Postali sono garantiti dallo Stato, da Cassa Depositi e Prestiti. La diffusione ai risparmiatori viene invece fatta attraverso gli uffici postali.

Quanto c’è da sapere sul bonus di 700 euro

La trasformazione digitale ha coinvolto l’istituto di Viale Europa con particolare riguardo al tema del risparmio gestito. A tal proposito Poste mette a disposizione dei clienti anche i Libretti Smart, dando la possibilità di gestire i risparmi anche da casa, accedendo direttamente da web e da App BancoPosta.

L’apertura del Libretto Smart può avvenire online, semplicemente tramite bonifico da conto corrente bancario attraverso l’app BancoPosta (servizio Open), oppure con assegno, contanti allo sportello dell’ufficio, o con un Girofondo da un Libretto Ordinario e, per chi l’avesse, dal proprio conto corrente postale. Questo consentirà pure di usufruire di un interesse più elevato aderendo all’Offerta Supersmart.

Unitamente a questo tipo di servizio, vi è anche quello di Carta Libretto, utile a supervisionare la movimentazione contabile, quindi il saldo ma anche in funzione di prelevare denaro e per effettuare Girofondi da e verso il proprio Libretto Smart.


Non solo: Poste ha attivato un ulteriore servizio consistente nell’ Assicurazione contro furto di contante, di cui possono essere titolari tutti i possessori di Carta Libretto Postale che accreditano la pensione.
Ancora, per maggiori esigenze di garanzia verso i clienti, Poste, tramite il suo sito ha precisato che per quanto riguarda questo servizio, “L’assicurazione copre fino ad un massimo di 700 euro” in caso di furto al momento del prelievo.

Inoltre, nei casi di smarrimento o furto della Carta Libretto (Smart o Ordinario), Poste provvederà a bloccarla con una semplice chiamata ai numeri verdi messi a disposizione dall’Italia e dall’Estero e attivi 24 h su 24. La sostituzione potrà pertanto avvenire tramite gli uffici postali e da sportello ATM Postamat conservando il PIN della precedente carta.