Brave and Beautiful, Cahide in carcere ma è “innocente”, il vero colpevole è un’insospettabile

Tutto può ancora accadere. Le ultime puntate di Brave and Beautiful, la soap turca più amata del piccolo schermo nostrano, si prospettano ricche di colpi di scena. La cruenta faida familiare coinvolgerà anche Chaide. 

La moglie di Korhan finirà per essere arrestata. Ma è colpevole?

 

Brave and Beautiful,  Chaide, Bulent e Hulya finiscono dietro le sbarre

Scattano le manette per i tre furfanti. Un triplice arresto lascerà tutti col fiato sospeso. Chaide, Bulent e Huya finiranno infatti in carcere. La polizia sta indagando sull’avvelenamento di Suhan e i tre vengono sbattuti dietro ad una cella.

La Korludağ riesce a salvarsi, ed anche il suo bimbo che porta in grembo riuscirà a farcela. Riza è furioso, il piano che aveva architettato non è andato secondo i suoi calcoli, ed ora sta progettando la sua vendetta. Il perfido Riza farà in modo che gli indizi ricadono su Chaide, ma la donna questa volta è realmente estranea alla vicenda.

Chaide è in carcere, ma ad avvelenare Suhan è stata un’insospettabile…

La colpevole è l’insospettabile avvocato Banu Vardar, costretta a compiere lo scellerato gesto da Riza, che ha rapito suo figlio, il piccolo Omer, per indurla a macchiarsi di questo reato.

Banu terrorizzata dal fatto che Riza possa uccidere suo figlio, accetta di avvelenare Suhan. Nasconde quindi una boccetta di veleno nella borsetta di Chaide, spostando tutti i sospetti sul suo conto. Ma, tutto può ancora accadere. Cesur Alemdaroğlu scoprirà ben presto che Riza non è morto, il delinquente ha soltanto finto la sua dipartita, la partita è ancora aperta.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.