Niccolò, il figlio di Simona Ventura e Bettarini trasformato: eccolo oggi, tutto muscoli

E’ uno dei figli della coppia Ventura-Bettarini. La famosa showgirl torinese sposa il calciatore Stefano nel 1998. Poi la separazione a causa di ripetuti tradimenti.

Hanno occupato tutte le pagine dei rotocalchi e alla fine degli anni ’90 costituivano la coppia nazional-popolare più famosa. Simona Ventura e Stefano Bettarini venivano paparazzati e inseguiti in ogni dove. Poi il matrimonio, la nascita di due figli, di cui Niccolò è il più grande, e la separazione a causa dei ripetuti tradimenti , pare di Stefano.
Niccolò in particolare, oggi è un personal trainer. Un’idea che gli è venuta accantonando i sogni calcistici e quelli dello spettacolo. Di sicuro partiva avvantaggiato dalle qualità fisiche dei genitori. Ma col tempo anche il figlio dei due vip è riuscito a crearsi una carriera su misura.

Niccolò, infatti, non svolge il suo mestiere solo per motivi economici. Basti vedere le foto che posta per accorgersi quanto ci tenga alla linea e al fisico.

Come si mostra il figlio di Simona Ventura

Dicevano, Niccolò è figlio dell’eclettica Simona Ventura e dell’ex calciatore della Fiorentina Stefano Bettarini. Dopo i primi passi nei settori in cui hanno operato i celebri genitori, Niccolò si dedica ad una professione tutta sua: quella del personal trainer. Eppure al suo attivo aveva già collezionato la conduzione de “Il collegio off” e un’esperienza calcistica in Inghilterra, tramontata a causa di un infortunio.
Al contempo la cura del corpo è state per lui una priorità. Su Instagram Stories alcuni scatti pubblicati da Niccolò lo mostrano in forma perfetta. Qualcuno direbbe pure: con un fisico bestiale.
Niccolò ama faticare in palestra e definire il suo fisico, che potrebbe anche essere scambiato come un ottimo bigliettino da visita dai potenziali clienti. Ad ogni modo il figlio d’arte ha un sogno nel cassetto: diventare un allenatore.
Con la tenacia dimostrata fino ad ora, siamo sicuri che ci riuscirà. In più c’è sempre papà Stefano per qualsiasi consiglio in materia. Alla Fiorentina lo ricordano ancora con orgoglio e nostalgia. E chissà che non sia proprio la squadra di Firenze ad accogliere un giorno il figlio Niccolò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.