Raoul Bova e Rocio Morales, l’annuncio fa impazzire i fan: cosa faranno insieme

Oltre che nella vita reale, Raoul Bova e RocioMunoz Morales sembrano destinati a stare insieme anche in una nuova fiction. Cerchiamo di capirne di più.

Raoul Bova, l’attore di origine calabrese ormai noto al vasto pubblico, ha di recente girato da protagonista la serie Don Matteo 13: in questo periodo in onda tutti i giovedì su Rai 1. Bova, in un’intervista rilasciata a Mara Venier durante il noto programma Domenica In, aveva rivelato di essere entrato in punta di piedi nel ruolo di Don Massimo, proprio nel rispetto del suo predecessore  – Terence Hill – ma anche del pubblico più affezionato. In più aveva dichiarato di trovare nella sua compagna di vita, appunto Rocio, il sostegno di cui ha bisogno per affrontare le grandi scelte. Adesso sembra che i due siano in procinto di recitare assieme.

Manca ormai una settimana alla messa in onda, su Mediaset, della fiction di tre puntate Giustizia per tutti ( di Maurizio Zaccaro e Eros Puglielli) in cui Bova reciterà assieme a Rocio Munoz Morales, la compagna nella vita da cui ha avuto due figlie: Luna e Alma. I due attori si sono conosciuti nel 2011, quando recitarono assieme per la prima volta e si innamorarono durante le riprese di Immaturi – Il viaggio di Paolo Genovese. Stavolta, però, l’attore cinquantenne reciterà un ruolo molto impegnativo. Lo vedremo infatti vestire i panni di un fotografo (Roberto) accusato ingiustamente di aver assassinato la moglie.

Bova sul set insieme a Rocio Morales.

La nuova serie TV in cui è coinvolto Raoul Bova, che andrà in onda su Meiaset la prossima settimana, è incentrata sulle problematiche degli errori giudiziari. Non si può certo dire che non sia attuale con quanto succede anche nella vita di tutti i giorni. C’è di più: per la preparazione al ruolo, Raoul Bova ha simulato le condizioni di vita negli istituti di detenzionie italiani, girando delle scene in un vero carcere. Durante questo periodo, e la permanenza a Torino, dove è stata realizzata la pellicola, Rocio Morales si è trovata a suo agio, tanto più che ha trovato delle similitudini tra la sua Spagna e il capoluogo sabaudo. In particolare l’artista spagnola ha apprezzato la gradevolezza di Torino, considerata una delle città più a misura d’uomo.

Tornando alla trama, occorre dire che l’interpretazione di Bova si concentra sulla denuncia degli errori giudiziari e sull’importanza della ricerca della verità, anche quando tutto sembra perduto. In questa angosciosa situazione, il protagonosta deve trovare la forza per andare avanti e recuperare il rapporo con la figlia. In tutto questo, un ruolo fondamentale sarà giocato da Victoria Bonetto (Rocio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.