Nina Soldano l’addio doloroso alla collega di Un Posto al Sole: “Insieme…”

Nina Soldano ha pubblicato un post di addio dedicato a una collega che è improvvisamente scomparsa. Ecco di chi si tratta.

Un Posto al Sole è sicuramente una delle soap opera italiane più amate del piccolo schermo. I fans non possono infatti fare a meno di restare incollati al piccolo schermo, per scoprire quali saranno i colpi di scena e le sorprese che verranno raccontati puntata dopo puntata.

La bravissima Nina Soldano ha dato un doloroso addio a una sua amica e collega che ora non c’è più.

L’addio sui social

Si tratta dell’indimenticabile Catherine Spaak che, con la sua morte, ha lasciato un enorme vuoto nella vita di molte persone e nella storia della televisione italiana. A ricordarla, ci hanno pensato numerosissimi personaggi del mondo dello spettacolo tra cui proprio la Soldano.

Quest’ultima ha infatti pubblicato uno scatto che la ritrae insieme alla Spaak, mentre le due erano sul set di Un Posto al Sole. Le due donne sono insieme e felici di stare in reciproca compagnia. “Tante risate insieme sul set di Un Posto al Sole“, ha infatti scritto lei come didascalia del post, “Ciao dolcissima Catherine“. L’attrice ha così condiviso con i fans il bellissimo legame che c’era tra le due, e il dolore che ha sentito per la sua improvvisa scomparsa.

Il post ha ovviamente ricevuto numerosissimi messaggi di cordoglio e di vicinanza da parte di tutti i suoi followers. “Appresa poco fa la notizia, non volevo crederci. Mi dispiace troppo“, ha infatti scritto uno di loro. E ancora: “Che donna, che artista abbiamo perduto, cara Nina! Lei non era una donna bella! Lei era la bellezza, in tutti i sensi. Speriamo che l’accolga l’angolo più bello del Paradiso“.

La morte di Caatherine Spaak

La meravigliosa attrice era stata colpita nel 2020 da un’emorragia celebrale. Dopo un percorso di riabilitazione, lei stessa rivelò che la malattia e il dolore non sono delle vergogne, e vanno affrontate con coraggio e serenità. Dopo l’emorragia, aveva anche perso l’uso della vista e non riusciva più a camminare: era però riuscita a rimettersi proprio dopo la riabilitazione. Dopo questo problema e tre ictus successivi, è scomparsa in una clinica romana all’età di 77 anni.