Roberta Bruzzone si confessa : “Ecco perché non ho voluto figli”

Roberta Bruzzone è una criminologa conosciutissima. Grazie al suo lavoro, spesso prende parte a talk per trattare ed approfondire tematiche importanti e dai risvolti delicati. Di recente, è stata ospite nel programma condotto da Francesca Fagnani, Belve e non si è sottratta al faccia a faccia più conosciuto della televisione.

La criminologa si è raccontata senza filtri, con la assertività e la forza che l’ha sempre contraddistinta.

Belve, la criminologa Roberta Bruzzone si racconta senza filtri

Roberta Bruzzone non ha bisogno di particolari presentazioni. La criminologa è conosciutissima ed ha fatto della sua più grande passione il suo lavoro. Svolge con dedizione e passione la sua attività professionale e, si impegna concretamente per dare sostegno alle vittime di abusi fisici e psicologici.

Criminologa e scrittrice di un certo spessore, la Bruzzone inizia a diventare famosa sul piccolo schermo grazie alla sua partecipazione a talk di particolare risonanza mediatica come il Maurizio Costanzo Show e Porta a Porta con Bruno Vespa.

La conduttrice di Belve le ha posto domande che vanno dalla sua sfera professionale a quella privata. Le risposte sono state secche, decise e concise, chiare come il suo stile comunicativo.

Roberta Bruzzone, curiosità, chi è il marito, perchè non ha figli, ritocchini

Ma cosa sappiamo di lei sul versante affettivo? Roberta è sposata con Massimo ed un rapporto sincero e profondo che va avanti da tanti anni. Il loro matrimonio procede a gonfie vele, e nel corso dell’intervista ha raccontato come si sono conosciuti.

“Mi è piaciuto subito fisicamente, è l’uomo proprio che piace a me. Siamo un monolite, siamo fatti l’uno per l’altra. Lui è molto lineare, come me. Mai avuto problemi con corteggiatori o corteggiatrici semplicemente perché non si avvicinano. Non siamo ambigui”.

Roberta non ha figli, la criminologa ha spiegato il perchè:  Non li ho voluti anche per egoismo, la vita che faccio mi piace troppo. Poi sarei stata una pessima madre, troppo protettiva, ingombrante, esigente. Ma parliamoci chiaro, il desiderio profondo non lo ho mai provato. Non me la sono sentita”.

Per quanto riguarda la tanto dibattuta questione dei ritocchini estetici, la criminologa ha detto: “Sì, mi piaccio fisicamente. Mi do 7. Non sono una top model, dai facciamo 7,5. Non mi piacciono le mie mani. Punturine? Sì, le ho fatte, ma più in passato, all’alba dei 50 anni mi piaccio di più. Mai fatto botox e chirurgia estetica, solo collagene”.