Gerry Scotti dimagrito, persi 11 chili: “La mia dieta dopo il Covid”

Dopo aver contratto il Covid, Gerry Scotti ha seguito un regime alimentare che ha migliorato la qualità della sua vita. Il conduttore ammette di sentirsi molto meglio da quando ha cambiato le sue abitudini a tavola, ecco quale accorgimento ha adottato. 

Gerry Scotti, dopo l’infezione da Covid ha cambiato la sue abitudini

Gerry Scotti ha contratto il Covid un anno fa. E’ stato ricoverato in ospedale e, nei giorni di malattia ha perso circa 11 chili. Non dimentica la paura e l’ansia di quei giorni, delle ore trascorse in un letto d’ospedale. In seguito alla sue degenza, ha deciso di apportare delle modifiche alla sua alimentazione.

Dopo aver superato la malattia infatti, il conduttore ha deciso di seguire un regime alimentare equilibrato, per rimettersi in sesto ed avere più energia. Così ha svelato quali accorgimenti segue per mantenere il suo peso forma. Ecco cosa ha dichiarato l’amatissimo volto di casa Mediaset nel corso di una recente intervista rilasciata per il Corriere della Sera.

Gerry Scotti: “Per me che soffro di pressione alta è meglio così”

Il conduttore ha spiegato: “Ho tolto la carne, ho seguito un regime vegetariano per circa quaranta giorni”. Poi ha aggiunto: “Ho seguito un regime vegetariano. Era la seconda volta in vita mia: la prima era stata durante il lockdown del 2020, quando con la mia compagna e mio figlio Edoardo non l’abbiamo toccata per 40 giorni, fino a Pasqua”- ha spiegato il conduttore.

LEGGI ANCHE -> Uomini e Donne, il tronista Joele in ospedale

LEGGI ANCHE -> Grande Fratello Vip cambia tutto, mai successo prima: cosa ha deciso Signorini

Poi, per concludere ha detto: “Adesso limito le quantità: una volta a settimana pollo, pesce e uova e raramente quella rossa. Per me che soffro di pressione alta è meglio così”- ha detto il conduttore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.