Antonino Cannavacciuolo ha perso 29 chili: com’è la dieta dello chef

Antonino Cannavacciuolo ha recentemente dichiarato di aver iniziato una dieta per perdere peso: ecco com’è fatta.

Cannavacciulo è sicuramente uno degli chef più noti e amati dal grande pubblico italiano. L’uomo ha infatti raggiunto la popolarità nel piccolo schermo grazie ai numerosi programmi culinari a cui ha preso parte, tra cui ‘Cucine da incubo‘ e ‘Masterchef‘. Lo stesso è inoltre proprietario dello storico ristorante Villa Crespi, posizionato sul lago d’Orta. Sapete che Antonino si è ultimamente messo a dieta? L’ha confidato proprio lui.

Quali sono i trucchi della sua dieta: l’esercizio fisico

Antonino Cannavacciuolo è uno chef molto acclamato, oltre ad essere uno dei giudici del noto talent ‘MasterChef Italia‘. Era arrivato a pesare 155 chili, ma ha poi deciso di seguire una dieta molto ferrea ed equilibrata per poter perdere peso. Oggi ha perso ben 29 chili, e lui stesso ha rivelato quali sono i segreti del suo dimagrimento.

Innanzitutto, una corretta alimentazione deve essere necessariamente accompagnata anche da un buon esercizio fisico. Antonino ha per questo acquistato un tapis roulant e, quando mangia un po’ di più, inizia a compiere una serie di flessioni e a realizzare una buona attività cardiovascolare: come spiegato da lui stesso, questo aiuta senz’altro a migliorare la respirazione dei mitocondri e a garantire il benessere alle cellule.

In questo modo, si ha una diminuzione del rischio di diabete e si bruciano più velocemente calorie. Come detto da lui, si possono anche aggiungere degli esercizi a corpo libero dopo aver perso i primi chili.

Leggi anche —-> Villa Crespi, quanto costa mangiare da Antonino Cannavacciuolo

Una dieta corretta

Lo chef utilizza il trucco del compenso, utile soprattutto a quelle persone che non riescono a rinunciare a cene ed eventi (tutti solitamente all’insegna del buon cibo). Si tratta semplicemente di tenersi leggeri il giorno prima o il giorno dopo un’importante occasione.

Leggi anche —-> Antonino Cannavacciuolo, il racconto della malattia: “Credevo fossero gli effetti della dieta”

Lo chef ha infatti spiegato come il problema principale sia proprio la tendenza a non tenersi leggeri, nonostante si sappia che si mangerà di più. Un altro suo consiglio è inoltre la lentezza del dimagrimento: in questo modo, il corpo inizia ad assestarsi su un peso minore e riduce il rischio di ingrassare nuovamente.