Fiordo di Furore, la perla della Costiera amalfitana: ecco cosa devi sapere

Il Fiordo di Furore è uno dei posti più incantevoli della Costiera Amalfitana. Un connubio di magia, natura, storia e leggenda da vivere assolutamente: ecco cosa devi sapere sul Fiordo di Furore

Fiordo di Furore cosa sapere
Tutto ciò che riguarda il Fiordo di Furore

Un dipinto senza tempo che si stacca dal costone roccioso creando un piccolo ponte sospeso, stiamo parlando del Fiordo di Furore.

Un paradiso in terra, tra i più fotografati che separa Amalfi da Positano. La spaccatura nella roccia è stata causata dal fiume Schiato che attraversa l’altopiano di Agerola.

È una delle spiagge più visitate dai turisti stranieri, ma anche italiani, perché ha un fascino senza tempo, senza contaminazioni, totalmente immersa nella natura.

Gode inoltre dei raggi del sole solo per poche ore al giorno, ed è per questo che chi la visita può godere anche della freschezza che la caratterizza. Si tratta di una spiaggia di 25 metri, difficile da raggiungere in auto per via dell’assenza di parcheggi.

Dal 1997 è stato considerato patrimonio dell’umanità dall’Unesco, e fa parte inoltre del club dei “Borghi più belli d’Italia”.

Leggi anche-> La città più fredda del mondo: come si vive a – 64 gradi!

Fiordo di Furore: cosa sapere riguardo la leggenda

Ma Furore non è solo il fiordo. Il paese di cui il Fiordo, si estende tra Praiano e Conca dei marini ed è popolato solo da 800 abitanti. Ma perché su chiama Furore?

Secondo la leggenda, il nome furore è dovuto al passaggio del diavolo in questa città. Essendo stato accolto in modo inospitale dalla popolazione, il diavolo lasciò il paese adirato, e preso dall’ira, sbatté i piedi a terra con “furore”, creando una crepa nella roccia, e realizzando questa bellezza naturale.

Secondo gli storici, invece, il nome Furore, è dovuto al rumore delle onde che sbatte contro le rocce.

Fiordo di Furore: cosa c’è da sapere riguardo il cinema

La bellezza del fiordo, ha avuto anche effetti sul cinema, perché è stato il set del film “L’amore” che vede come protagonisti Anna Magnani, Federico Fellini e Roberto Rossellini. Questo posto è stato anche lo sfondo di una storia tormentata tra Rossellini, il regista e Anna Magnani, la protagonista del film.

Fiordo di Furore cosa sapere
Tutto ciò che riguarda il Fiordo di Furore

Fu proprio a Furore però che la loro relazione volse al termine, per via di una lettera dell’attrice Ingrid Bergman, destinata a Rossellini, nella quale mostrava la sua volontà a voler lavorare con lui. Questo scatenò la gelosia della Magnani che, secondo le voci di paese, gli tirò un piatto di spaghetti in faccia.