Cristina Plevani: “Mi hanno fatto vincere il Grande Fratello perché…”

La vincitrice de Il Grande Fratello Uno, Cristina Plevani , ha parlato di quell’esperienza televisiva. Ma anche del motivo che spinse gli autori a scegliere lei. Ecco le sue parole.

Dentro la casa de Il Grande Fratello 

Lei è stata la vincitrice della prima edizione de Il Grande Fratello , su Canale 5. Fece chiacchierare il grande pubblico per il flirt all’interno della casa di Cinecittà con Pietro Taricone. Pur essendosi allontanata da anni dal mondo dello spettacolo, Cristina Plevani è ancora nei cuori dei telespettatori del reality. In un’intervista rilasciata a Il Corriere della Sera, l’ex gieffina ha parlato di quell’esperienza televisiva – allora ancora vista come un esperimento sociale – facendo anche delle incredibili rivelazioni.

Ha spiegato infatti Plevani: “Dentro la Casa non avevo percezione di nulla, non aveva idea dei milioni di persone che ci guardavano, non immaginavamo impatto che il reality aveva sia dal punto di vista televisivo sia del costume. vortice, ricordo ancora che quando entrai in studio non riconoscevo i ragazzi che erano stati rinchiusi con me. Con trucco e parrucco, vestiti come paggetti, erano irriconoscibili. Io non ero pronta, ero molto ingenua, venivo da un piccolo paese: sono stata sei mesi senza avere un’agenzia di promozione. H o perso un sacco di contratti e possibilità “.

Leggi anche —->  Claudio Amendola, chi è la prima moglie: prima di Francesca Neri c’era Marina

Leggi anche —->  Conoscete l’ex marito di Antonella Clerici? “Il ritratto di Richard Gere”

Cristina Plevani: “Non mi sarei mai televotata” 

Ma col passare degli anni, l’ex gieffina capì di essere entrata per un motivo: “Ero bruttina, non ero brava a valorizzarmi, ero noiosa e patetica, insomma una sfigata. Una così oggi mi darebbe i nervi, non mi sarei mai televotata . Penso che mi scelsero perché avevo perso da poco i miei genitori “. 

Ed ha concluso: “Per me il GF è stato una parentesi, bella, incredibile, speciale. Ma fa parte di una sfera che non riguarda il mio privato, le mie emozioni, utilizza il mio lutto. Io non sono il Grande Fratello . Io ho fatto il Grande Fratello. Ma la vita di Cristina esisteva anche prima e, con i suoi alti e bassi, mi piaceva tanto “.