Addio a Daria Nicolodi, morta la musa di Dario Argento

Si è spenta nelle scorse ore l’attrice Daria Nicolodi, è stata per anni la musa ispiratrice del regista italiano Dario Argento.

(Websource Archivio) Daria Nicolodi in Profondo Rosso

In questo 2020 così cupo e amaro, sono stati tanti gli artisti che ci hanno lasciato. L’elenco, considerando le star internazionali (tra tutti Kirk Douglas e Sean Connery), è davvero lungo, ma anche solo considerando i protagonisti del Cinema e della televisione italiana non scherza. In estate abbiamo detto addio al più grande compositore musicale dei nostri tempi, quell’Ennio Morricone che ci ha fatto emozionare con le sue musiche celestiali. Nemmeno un mese fa è toccato a Gigi Proietti, attore e comico trasversale, capace di mettere d’accordo tutti con il suo talento e la sua simpatia.

Leggi anche ->Morte di Gigi Proietti, tutti i tributi e le dediche

A questa triste lista dei protagonisti del mondo dello spettacolo nostrano, si aggiunge oggi la grande Daria Nicolodi. Attrice fiorentina, nata nel 1950, Daria si è appassionata al mondo dell’arte sin da bambina, grazie all’influenza della madre (figlia del grande musicista Casella). Proprio lei la spinse a frequentare i circoli intellettuali, giro in cui conobbe lo scultore Ceroli, suo primo compagno e padre della figlia Anna.

Leggi anche ->Lutto nel mondo del Cinema: è morto Sean Connery

Daria Nicolodi: la recitazione ed il connubio con Dario Argento

Verso la fine degli anni ’60 Daria comincia a recitare in teatro ed il suo talento viene notato da Francesco Rosi che le offre la prima parte sul grande schermo in ‘Uomini contro’. In quegli anni debutta in televisione nella trasmissione ‘Babau’ e torna nelle sale cinematografiche con ‘La proprietà non è più un furto’. La svolta nella sua carriera, però, arriva quando incontra Dario Argento. Proprio la sua interpretazione in ‘Profondo Rosso’ è ciò che riesce a dare una connotazione ironica ad un film altrimenti solamente cupo e terrificante.

Non è un caso, infatti, se i due continuano la collaborazione a lungo, anche se negli anni ci sono stati repentini distacchi e appassionanti riappacificazioni. La collaborazione professionale diventa presto anche intimità e sentimento. Dalla loro unione nascono due figli, Fiore e Asia, quest’ultima ben nota la pubblico e per decenni attrice sia in Italia che all’estero. Proprio Asia Argento ne ha condiviso la notizia della morte, con un messaggio carico d’amore: “Riposa in pace mamma adorata. Ora puoi volare libera con il tuo grande spirito e non dovrai più soffrire”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.