Un Posto al Sole, che fine ha fatto Otello? Ecco l’attore dopo la paura per l’infarto

Ricordate Otello di Un Posto al Sole? Il simpatico vigile urbano, amico di Guido e compagno di Teresa. L’attore che ha portato in scena il personaggio per anni, ha avuto dei problemi di salute, ed ora il pubblico della celebre fiction si chiede come stia.

L’interprete è molto amato e la notizia ha fatto immediatamente il giro del web.

Un Posto al Sole, uno dei personaggi più amati non sta bene

Un Posto al Sole è la soap di casa Rai più longeva ed amata dal pubblico nostrano. In onda da anni su Rai 3, la fiction ha fatto appassionare milioni di telespettatori che seguono le vicende dei protagonisti con interesse. Tra i personaggi che hanno maggiormente suscitato l’interesse dei fan, c’è stato Otello, interpretato da Lucio Allocca.

Otello era uno dei protagonisti di Palazzo Palladini, un uomo dal fare burbero, ma onesto, leale e sincero, sia nella vita privata che nel lavoro. Un uomo d’altri tempi nel quale milioni di telespettatori si rivedevano, ecco perchè quando è stato annunciato il suo ritiro dal set, la notizia ha rammaricato il pubblico nostrano.

Un Posto al Sole, che fine ha fatto Lucio Allocca, il mitico “Otello”

Alla base del suo abbandono, ci sono stati dei problemi di salute, Nel 2018 l’attore non è stato bene e così, ha dovuto lasciare la soap. Lucio ha di recente ripercorso quel periodo difficile, spiegano cosa gli è accaduto con la sua proverbiale ironia, quella che lo ha reso celebre, nel corso di un’intervista:

“Perché, che è successo? Non mi ricordo. A un certo punto sono sceso con l’ascensore, c’era una macchina strana che mi aspettava. E’ solo che dovevamo sostituire qualche candela alla macchina. Avendo fatto parecchi chilometri, un tagliando ci stava”.

Pare che Lucio sia stato colpito da un infarto, ma si è ripreso ed il peggio è passato.   Oggi, continua ad insegnare presso l’ Accademia di Arte Drammatica al Teatro Bellini di Napoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.