Fiorella Mannoia, dove vive la cantante

La cantautrice Fiorella Mannoia è une della interpreti più apprezzate del panorama musicale italiano. Donna di grande spessore culturale ed umano, la cantante è amata anche per la sua ineguagliabile sensibilità che la induce a scendere in campo per dare il suo contribuito per tante battaglie civili. Di lei conosciamo tanto, ma sapete dove vive?

Fiorella Mannoia, sapete dove abita la cantante?

Fiorella Mannoia è una delle donne più stimate ed amate del panorama musicale italiano. Le sue canzoni, la sua musica arrivano al cuore di milioni di persone. Ma scopriamo qualche curiosità su di lei.

La cantautrice è sempre stata molto riservata riguardo alla sua vita privata, ma sappiamo che lo scorso febbraio 2021 ha sposato con rito civile, il compagno Carlo Di Francesco. Fiorella è una tifosa della Roma, ed è una donna che si impegna nella battaglia quotidiana per il rispetto e la salvaguardia dei diritti civili.

Ma dove vive la cantautrice? La Mannoia vive a Roma Nord, con il suo compagno. La sua vita di si divide tra la musica e l’amore per la famiglia, gli amici e le sue passioni. L’interprete anche durante la pandemia non ha mai abbandonato la voglia di fare musica, infatti durante il primo lockdown ha realizzato l’album Padroni di niente.

Fiorella Mannoia, riguardo alla pandemia la cantante ha detto

Proprio riguardo al delicato momento che il mondo sta attraversando la cantante, nel corso di un’intervista rilasciata per Io Donna ha dichiarato: “La globalizzazione ha portato questa epidemia a diventare mondiale: oggi anche ciò che succede lontano da noi ci riguarda direttamente”.

LEGGI ANCHE -> Incidente stradale sulla A1 per Fabrizio Corona

LEGGI ANCHE -> Giulia De Lellis com’era nel 2016: il drastico cambiamento [FOTO]

Poi, Fiorella ha aggiunto: “E questo ci ha fatto riflettere sul fatto che ci sentiamo padroni di tutto ma in fondo non siamo padroni di niente. Ci siamo uniti nella battaglia, abbiamo cantato dai balconi, c’era quella solidarietà che solo le grandi disgrazie portano alla luce, e in quei momenti ci siamo sentiti parte di un popolo”.