Nostradamus, terribile profezia per il 2022: cosa succederà

Nostradamus ha parlato e ha previsto ben sei catastrofi per il 2022 sia nel mondo sia in Italia: ecco cosa ci aspetta.

Molte volte il grande astrologo francese ha indovinato davvero: predisse infatti l’ascesa di Hitler, l’attacco alle Torri Gemelle, la rivoluzione francese e la prima bomba atomica. Tutto è contenuto nel libro dal titolo ‘Profezie‘, diviso per secoli e quartine (ognuna delle quali presagisce degli eventi catastrofici per ogni anno). E’ toccato così anche al 2022: sapete cos’ha predetto Nostradamus per questo anno che verrà? Allacciamo le cinture di sicurezza.

Le predizioni di Nostradamus per il 2022

Al 2022 è infatti dedicata la decima quartina del terzo secolo, e recita queste parole: “Di sangue e fame maggiore calamità / Sette volte appreste alla spiaggia marina / Monech di fame, luogo preso, prigionia“.

Insomma, parafrasando questa quartina si è compreso che, secondo Nostradamus, nel 2022 ci saranno guerre e immigrazione (che porteranno appunto ad un’invasione di spiagge). Questo sta a significare che, soprattutto qui in Italia, gli sbarchi immigratori arriveranno a livelli estremi e mai visti finora. Questa crisi mondiale influenzerà dunque sul vecchio Continente (che potrebbe cadere ben presto, come da lui rivelato).

I templi sacri del primo stile romano / rifiuteranno le fondamenta della Dea“: questa frase si riferisce sicuramente all’Unione Europea, nata con il Trattato di Roma del 1957. Pare infatti che si sarà una vera e propria instabilità politica la quale porterà ad una improvvisa rottura di tutto il continente.

Leggi anche —-> Come iniziare a correre per rimettersi in forma

Nostradamus prese inoltre di mira anche Parigi che, a quanto pare, verrà conquistata e distrutta. Ci sarà inoltre una vera e propria guerra (con soldati e assediamenti) a causa della crisi climatica, ma non è tutto.

Leggi anche —-> Come riutilizzare l’acqua di cottura per una cucina sostenibile

Le sue profezie chiudono con un terribile terremoto in Giappone e con la morte del dittatore della Corea del Nord Kim Jong-Un. “Verso la mezza siccità esterna/nella profondità dell’Asia diranno terremoto“. E ancora: “L’improvvisa morte del primo personaggio/porterà un cambiamento e potrà porre un altro personaggio nel regno“. A questo punto, si spera che Nostradamus si sia sbagliato di grosso per questo anno che sta per arrivare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.