Italia agli ottavi: quali possono essere le possibili avversarie di Euro2020

Italia agli ottavi con una giornata di anticipo, tutti i possibili incroci per la nazionale di Mancini al prossimo turno

Italia agli ottavi
Italia agli ottavi: quali possono essere le possibili avversarie di Euro2020

La Nazionale allenata da Mr. Mancini si qualifica con una giornata di anticipo al turno successivo di Euro2020 grazie al successo contro la Svizzera allo Stadio Olimpico di Roma.

Nel tripudio dei 16mila tifosi festanti, di cui 4mila però svizzeri, i ragazzi della nazionale azzurra offrono un’altra grande prova e meritatamente strappano anzitempo il pass per gli ottavi di finale.

Leggi anche -> Prima giornata Euro2020: tutte le grandi vincono e quel curioso record

Italia agli ottavi: la partita contro la Svizzera

Un’Italia inizialmente bloccata contro gli elvetici allenati dalla vecchia conoscenza del calcio italiano, Vladimir Petković ex Lazio, e nel primo tempo fa fatica a trovare la rete.

Riesce con un rimpallo a portarsi in vantaggio con Chiellini ma il VAR, dopo un tocco di mano, annulla il vantaggio azzurro. Passa solo qualche minuto e Locatelli, dopo una grande azione con Berardi tutta in tema Sassuolo, porta la nazionale in vantaggio.

Ad apertura di secondo tempo, è ancora Locatelli con un diagonale di sinistro a indirizzare l’Italia verso i 3 punti. Completa l’opera ancora una volta Ciro Immobile, con un bel destro da fuori aria. Italia agli ottavi, la Svizzera con un mezzo piede fuori dall’Europeo.

Ora gli azzurri si giocheranno il primo posto del girone con il Galles, non ancora qualificato. La Svizzera deve sperare in un trionfo azzurro, e contemporaneamente battere la Turchia.

Le possibili combinazioni al prossimo turno

Italia agli ottavi
Italia agli ottavi: quali possono essere le possibili avversarie di Euro2020

Italia agli ottavi ma non ancora matematicamente prima nel girone, infatti basta almeno un pareggio per garantirsi gli ottavi a Londra, il 26 giugno alle 21.00 nella cornice di Wembley.

In caso di secondo posto, giocherebbe sempre il medesimo giorno ma alle 18, ad Amsterdam.

In caso di primo posto, l’accoppiamento sarebbe con la seconda del Gruppo C, composto da Austria e Olanda, entrambe oggi a 3 punti, e Ucraina e Macedonia, oggi a 0.

Se arrivasse seconda invece, l’incrocio sarebbe con la seconda classificata del Gruppo B, composto dal Belgio e Russia e Finlandia a 3 punti e Danimarca a 0 punti.

Insomma, se si vuole andare in fondo alla competizione bisogna prima o poi scontrarsi con le grandi e le favorite, ma se continua così, l’Italia ha tutte le carte in regola per mettere paura alle avversarie.