Sanremo, Senatore Saccone furioso: “Avvocati già al lavoro”

La kermesse non è ancora iniziata, ma si rischia già di finire in tribunale. Ecco cosa è successo a meno di dieci giorni da Il Festival di Sanremo. 

Le accuse a Colapesce e Dimartino

Il Festival di Sanremo 2021 continua a generare polemiche, a meno di dieci giorni dall’inizio della kermesse. Dopo il braccio di ferro tra Viale Mazzini e il Comitato Tecnico – Scientifico, e la querelle Fedez, infuria una nuova polemica. Riguarda la coppia debuttante al Festival, Colapesce e Dimartino , che presenteranno il singolo Musica Leggerissima. I due cantanti siciliani, per promuovere la loro partecipazione al Festival, hanno pubblicato un video sui social. Una specie di cortometraggio, in cui i due hanno un incontro nascosto dove vengono svelati i risultati del Festival.

Nel video i due autori siciliani dicono: “Non arriviamo ultimi, e comunque Vasco è arrivato ultimo e fa gli stadi. Arriviamo quinti, lo so. Roba di Udc, massoneria, Cavalieri di Malta. Premio della critica? Aiello. Ultimo classificato? Renga “. Un’uscita, seppur ironica, che ha mandato su tutte le furie dell’Unione dei Democratici Cristiani e Democratici di Centro. Si legge in una nota: “Siamo stati offesi in maniera gratuita, una mancanza di rispetto inconcepibile”.

Leggi anche —–>  Claudia Mori, duro colpo per la moglie di Celentano: il rifiuto

Leggi anche —–>  Ludovica Valli, foto senza veli col pancione: l’ex tronista travolta dalle critiche

I due rischiano di conseguenza legali

Il Senatore Antonio Saccone , esponente storico dell’Udc, ha accusato i due cantanti di allusioni non accettabili. Ha spiegato Saccone: Quel video va rimosso da tutte le piattaforme”. I legali del partito sarebbero già al lavoro per diffidare i due, e nel caso, addirittura trascinarli in tribunale. Al momento la coppia non ha risposto alle parole del partito, ma è chiaro che dovrà pronunciarsi a breve se non vorrà beghe legali.

Intanto nel calderone è finito anche il cantante Bugo . Il protagonista della squalifica dell’anno scorso in coppia con Morgan, ha accusato la classe dirigente del nostro Paese. In un tweet pubblicato sul suo account ufficiale, il cantante ha scritto: “Troppo comodo fregarsene dei lavoratori dello spettacolo e poi andarsene in giro con le cuffie a sentire musica. In questi tempi di Covid io sospenderei tutti gli account dei politici su Spotify iTunes e tutte piattaforme digitali. Adesso non meritate la nostra musica “.