Covid: il boom dei contagi spinge la Francia a un nuovo lockdown

Pandemia Covid in Europa: il boom dei contagi spinge la Francia a un nuovo lockdown. Tutte le info.

francia lockdown
Parigi, Tour Eiffel (Foto di Mehmet Turgut Kirkgoz da Pixabay)

Troppi contagi da Covid-19. La Francia torna in lockdwon nazionale. Il provvedimento anticipato dai media francesi, su tutti l’emittente BFM-TV, sarà annunciato questa sera in diretta tv alle 20.00 dal presidente Emmanuel Macron.

Il presidente francese era andato in tv esattamente due settimane fa per annunciare il coprifuoco dalle 21.00 alle 6.00 a Parigi e in altre grandi città della Francia. La misura era stata presa per contenere l’inarrestabile aumento dei contagi da coronavirus e poi era stata estesa ad altre zone della Francia. Il provvedimento, tuttavia, non si è dimostrato efficace. Da qui la decisione di tornare al lockdown.

La Francia al momento è il Paese europeo con il più alto numero di nuovi contagi.

Leggi anche –> Viaggi all’estero sconsigliati: l’allerta della Farnesina

Covid: boom di contagi, la Francia torna in lockdown

Nell’anticipare il nuovo provvedimento di chiusura totale per tutta la Francia, i media francesi precisano che il lockdown non sarà come quello della scorsa primavera. Sarà un confinamento più flessibile con qualche eccezioni.

Secondo quanto riferiscono i media, le scuole materne ed elementari resteranno aperte. Dovrebbero chiudere, sospendere le lezioni in presenza, scuole superiori e università. Probabilmente chiuderanno locali, esercizi pubblici e negozi, salvo quelli di prima necessità. Sarà introdotto anche lo stop ai viaggi. Il provvedimento verrebbe introdotto in questi giorni proprio per evitare gli spostamenti e i viaggi per il weekend di Ognissanti.

Il nuovo lockdown nazionale in Francia entrerà in vigore alla mezzanotte di giovedì 29 ottobre e durerà per quattro settimane. Queste sono le anticipazioni dei media francesi. I dettagli saranno comunicati dal presidente Macron.

Il primo Paese europeo a reintrodurre il lockdown era stata l’Irlanda, il 22 ottobre scorso. Anche in questo caso mantenendo aperte le scuole. Mentre, il primo Paese al mondo era stato Israele, lo scorso 25 settembre, a pochi giorni dal Capodanno ebraico. Il Paese aveva introdotto un lockdown nazionale di un mese con chiusura dei negozi e limitazioni ai viaggi.

Leggi anche –> Festeggiamo Capodanno a luglio, la proposta anti-Covid